07 ottobre 2015 | 17:27

Online ‘El Español’, il nuovo sito di news creato da Pedro J. Ramírez, fondatore ed ex direttore di El Mundo. Promette: “Ci saranno scoop ogni giorno”

Pedro J. Ramírez, il co-fondatore di El Mundo e per 25 anni direttore della testata, che Rcs ha licenziato il 30 gennaio 2014, ha lanciato oggi il suo nuovo sito di news con cui prova a scuotere il giornalismo spagnolo. Si chiama ‘El Español‘ e ha già raccolto più di 100 mila abbonati, che hanno deciso di spendere sette euro al mese al buio. La versione beta è però destinata solo a loro: chi non è iscritto non potrà vedere il sito fino al 14 ottobre e, dopo, potrà leggere solo 25 articoli al mese.

Gli abbonati – racconta Associated Press – avranno accesso a tutti i contenuti di ‘El Español’, una newsletter la mattina e un report mobile la sera. Scommettono sulla reputazione di Ramírez, conosciuto come un inarrestabile reporter. E lui promette: “Ci saranno scoop ogni giorno”. Ha già assunto 72 giornalisti con uno stipendio annuo di 50mila euro. Sta scommettendo anche lui, contro un sistema di pubblicazioni digitali che in Spagna vive assumendo più che altro reporter ‘navigati’ per una miseria.

La homepage del nuovo sito di news ‘El Español’

“Alcuni di loro probabilmente avrebbero fatto più soldi da altre parti, ma sono attratti dal progetto” ha detto Ramírez, aggiungendo che chiederà ai suoi giornalisti di trovare notizie che descrivano la “squallida pancia della politica spagnola e la sua corruzione senza limiti”.

Pedro J. Ramírez, fondatore di ‘El Español’ (foto da lavanguardia.com)

Ramírez aveva lanciato El Mundo nel 1989. Il giornale è cresciuto velocemente, diventando il secondo quotidiano spagnolo dopo El País. La sua fama e la sua notorietà sono il motivo per cui è riuscito ha raccogliere con il crowdfunding 3,6 milioni, che ha utilizzato per creare ‘El Español’. Nessun investitore ha potuto mettere nel progetto un capitale più alto di un milione di euro nel progetto, perché così “nessuno ha il potere di intervenire sulla linea editoriale di El Español”.

La pubblicità dovrebbe portare l’80% dei ricavi; il resto arriverà dagli abbonamenti, secondo Ramírez. E se il successo si giudica dai follower, quello di ‘El Español’ dovrebbe essere assicurato. Il suo account Twitter è seguito già da 140mila persone. Quello di Ramírez ne raggiunge 360 mila.

Il tweet per il lancio di ‘El Español: “Ti sienti un leone? Ti unisci al branco? Oggi è nato El Español (versione beta)”.