15 ottobre 2015 | 11:11

‘La filiera e il ruolo della carta stampata nell’era del web. Mercato, riforme, deontologia’. Il convegno dell’ordine dei giornalisti lombardi che fotografa le tendenze dei lettori nell’era del digitale

L’Ordine dei giornalisti della Lombardia organizza un seminario di studio su ‘La filiera e il ruolo della carta stampata nell’era del web. Mercato, riforme, deontologia’. Il convegno – che vale 6 crediti formativi – si svolgerà mercoledì 11 novembre 2015, dalle 9,00 alle 13,00, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano, in Via Festa del Perdono 3.

Gabriele Dossena Presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia

All’appuntamento è già possibile iscriversi attraverso la piattaforma Sigef. Il programma prevede una introduzione di Gabriele Dossena, presidente Ordine giornalisti Lombardia, oltre ad alcuni interventi di Fabrizio Carotti,  direttore generale Federazione Italiana Editori Giornali, Alberto Del Sasso, presidente Nielsen Italia, Armando Abbiati, presidente Sindacato Nazionale Autonomo Giornalai, Attilio Stoppa, presidente Network Diffusione Media, distributori giornali, Paolo Mattei, vice presidente Assocarta e amministratore delegato delle Cartiere Burgo,, Massimo Guastini, presidente Art Directors Club Italian, Peter Gomez, direttore de ilfattoquotidiano.it, Sergio Splendore ricercatore del Dipartimento di Studi sociali e Politici Università degli Studi di Milano.  A moderare l’incontro sarà Venanzio Postiglione, vice direttore del Corriere della Sera e direttore giornalista del Master in giornalismo ‘Walter Tobagi’. Al convegno è atteso il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega all’editoria, Luca Lotti.

Il corso vuole illustrare la situazione attuale e le tendenze del mercato dell’editoria cartacea e digitale coinvolgendo tutti i protagonisti della filiera. Al seminario porteranno, infatti, dati, aggiornamenti e proposte gli editori, gli investitori e i creativi pubblicitari, gli edicolanti, i distributori di giornali, i produttori di carta, oltre che i giornalisti. Per l’occasione sarà presentata una ricerca comparata realizzata dal professor Sergio Splendore, docente alla Statale, con i risultati di un’indagine di confronto tra giornalismo italiano e giornalismo europeo.