16 ottobre 2015 | 11:56

Urbano Cairo e l’ad di La7, Marco Ghigliani, ricevuti al Quirinale dal presidente Mattarella

“E’ stato un incontro molto positivo, nel corso del quale abbiamo potuto illustrare al presidente Mattarella le attività del Gruppo”. Lo ha dichiarato all’ANSA Urbano Cairo che nel pomeriggio del 15 ottobre è stato ricevuto al Quirinale con l’amministratore delegato de La7, Marco Ghigliani.

Urbano Cairo

Urbano Cairo (foto Olycom)

“Abbiamo parlato de La7″, ha dichiarato Cairo riassumendo i passi fatti dalla rete dopo il passaggio alla Cairo Communication nel 2013: “Perdeva 100 milioni di euro l’anno, è stata risanata e oggi non brucia più cassa. L’occupazione, circa 500 dipendenti, è stata mantenuta inalterata e i due canali, La7 e La7d, hanno in media un ascolto complessivo del 3,6-3,7%, che in prime time sale al 4,4%”.

Passando poi alle attività della Cairo Editore, ha dichaiarato: “Vendiamo due milioni di copie a settimana e, in mercati in calo, non abbiamo mai ceduto né mandato qualcuno a casa. E dal 2012 ad oggi abbiamo lanciato quattro nuovi settimanali”. Nel corso dell’incontro al Quirinale tra il Capo dello Stato e Cairo si è anche parlato di calcio. “Il presidente Mattarella si è dimostrato un appassionato – racconta l’editore, che è anche il presidente del Torino -. Mi ha rivelato di avere un ricordo nitido di Valentino Mazzola e del Grande Torino. E abbiamo anche parlato della recente vittoria contro il Palermo, la squadra della sua città”.