22 ottobre 2015 | 18:05

L’ex direttore del Sun, David Dinsmore: i giornali influenzano l’opinione pubblica più dei social media (INFOGRAFICA)

L’ex direttore del Sun, David Dinsmore, è convinto che le ultime elezioni britanniche siano state influenzate più dai giornali che dai social media. Durante un intervento alla conferenza ‘Society of Editors’ a Londra, ha ribadito l’abilità del Sun nel formare l’opinione pubblica e il dibattito. Oggi chief operating officer a New Uk, Dinsmore era ancora direttore del quotidiano durante le ultime elezioni, e ha sostenuto fortemente il gruppo dei conservatori. “I social media continuavano a parlare di una vittoria del partito labourista. Se ci si connetteva a Twitter durante la campagna, appariva ovvio che Ed Miliband ce l’avrebbe fatta”. Si riferisce a un sondaggio sul social della società TalkWater – riporta The Drum – le cui previsioni davano una schiacciante sconfitta per i conservatori con 2.500 utenti che dichiaravano di votare per i Labour, e soltanto 777 per i Tories.

David Dinsmore (foto da thedrum.com)

“C’è stato un periodo, di un paio d’anno all’inizio del governo di coalizione, in cui i tweet influenzavano in effetti la politica”, ha detto Dinsmore. “Davvero chi era al potere era convinto di leggere una rappresentazione del pensiero del paese. Ma non è così”. Un sondaggio di YouGov descrive quanto i cittadini si fidano di ciò che leggono sui giornali e conferma l’opinione del giornalista. Il 50% della popolazione guarda agli articoli sui quotidiani per le news sulla politica, e solo il 9% si dirige sui social media per trovare una fonte affidabile. Rimane la televisione il media considerato più affidabile.

Infografica ripresa da thedrum.com