23 ottobre 2015 | 10:47

Google Foto raggiunge i 100milioni di utenti. Parigi la città più immortalata; il cane il soggetto preferito tra chi ritrae animali

Google Foto, la piattaforma dedicata alle immagini lanciato lo scorso 28 maggio separandola da Google Plus, ha toccato quota 100 milioni di utenti. Lo ha reso noto la stessa Big G, rivelando alcuni dettagli curiosi sugli scatti degli utenti. La città più immortalata è Parigi, seguita da New York e Barcellona. Tra gli avvenimenti, i matrimoni vincono sui concerti e sul Natale. Dopo le persone, la cosa più fotografata è il cibo, mentre l’animale più ritratto è il cane. La cifra tonda di 100 milioni di utenti, riporta Ansa, è stata raggiunta nell’arco di 5 mesi, mentre Instagram, lanciato nel 2010, l’aveva tagliato dopo due anni e mezzo circa.

Larry Page

Larry Page,ad di Alphabet

La piattaforma, disponibile per diversi device, offre la possibilità di archiviare foto e video gratuitamente senza limiti di spazio e al momento Google sta conservando sui suoi server 3.720 terabyte di immagini degli utenti. Una cifra che equivale a riempire di foto uno smartphone da 16 GB ogni giorno per 637 anni.

Tra le caratteristiche di Google Foto ci sono le etichette automatiche, basate su un algoritmo che riconosce cosa viene immortalato negli scatti in modo da poterli organizzare. Una particolarità che nel luglio scorso aveva fatto incappare Google in una gaffe razzista: il software aveva etichettato come gorilla due persone di colore.

Intanto il 22 ottobre la holding Alphabet, a cui fa capo Google, ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 3,98 miliardi di dollari, in aumento rispetto ai 2,74 miliardi di dollari dello stesso periodo dell’anno scorso. I ricavi sono saliti del 13% a 18,68 miliardi di dollari. I dati sono al di sopra delle attese degli analisti. Le spese operative sono salite a 6,93 miliardi di dollari, il 37% dei ricavi come l’anno precedente.