Mercato

27 ottobre 2015 | 16:27

Nasce la concessionaria italiana di programmatic advertising Good Move

Fa il suo ingresso nel mondo dell’online media Good Move, concessionaria di programmatic advertising, nata dal progetto di Alessandro Mandelli e Massimo Vimini, entrambi con esperienza nei servizi media e digital alle spalle, maturate rispettivamente nel settore media & advertising e nell’online industry. A pochi mesi dalla partenza, una base a Milano e un occhio rivolto sempre più all’Europa per l’apertura di nuove sedi, Good Move ha già toccato i 20 Milioni di utenti unici in Potential Reach – riporta un comunicato – e conta attualmente al suo interno una unit di otto professionisti che si amplierà a breve e oltre 600 siti di riferimento per i vertical principali smart woman, advanced entertainment e engaging automotive.

Good Move assicura ai propri clienti un’inventory premium gestita sia in private market che in reservation così da poter ottenere performance tipiche delle piattaforme programmatiche combinate ad un’operatività da concessionaria pubblicitaria esclusiva fortemente legata ai dati e contenuti native dei suoi editori. “Good Move è una start-up che riflette a pieno la domanda di ricerca di contenuti verticali e user profilati da raggiungere con le soluzione tecnologiche più avanzate avvalendosi di un’architettura di sistema supportata dalle piattaforme più evolute per toccare i consumatori nel momento del loro maggior interesse e coinvolgimento”, afferma Alessandro Mandelli, co-fondatore di Good Move, “tanto che in poco più di 6 mesi il nostro parco clienti si è sviluppato velocemente e noi orgogliosi e convinti di aver dato il via a un progetto destinato ad essere sempre più solido e radicato come realtà dell’advertising online”.

Ad oggi GoodMove ha lavorato con una cinquantina di brand tra i top player dei settori automotive, food, entertainment, telco e assicurazioni ed è stata scelta come partner dai più importanti centri media del momento. “La creatività d’effetto – conclude Massimo Vimini, managing director e co-fondatore di Good Move – è capace di emozionare e spingere il consumatore all’azione. Per questo ci focalizziamo su formati impattanti multiplatform e responsive oltre che sulle pubblicità video dal potenziale dirompente, ponendo grande attenzione al mondo mobile. Integrando la nostra Data Management Platform affiniamo ulteriormente il targeting delle campagne erogando agli utenti il messaggio mirato al momento migliore, attraverso una gestione che avviene anche in modalità programmatica”.