27 ottobre 2015 | 17:11

Steve Ballmer, ex ceo Microsoft, investe su Twitter e diventa terzo azionista del social network. Ha acquisito il 4% delle azioni

Steve Ballmer investe sulle azioni di Twitter e diventa il terzo azionista del social network. L’uomo d’affari – riporta il Corriere Economia di oggi – ex ceo storico di Microsoft e proprietario dei Los Angeles Clippers di basket, vuole dare un futuro ai tweet, oggi fermi a 300 milioni di utenti, contro gli 1,5 miliardi di Facebook.

Steve Ballmer, ad uscente di Microsoft (foto Olycom)

Steve Ballmer (foto Olycom)

Oltre a lui, i maggiori investitori su Twitter sono Evan Williams, che è anche uno dei fondatori, e il saudita Alwaleed bin Talal, imprenditore multimilionario. Al terzo posto si è piazzato da pochi giorni Steve Ballmer, 59 anni e 35esimo uomo più ricco al mondo con un patrimonio stimato intorno ai 23 miliardi di dollari. In barba agli investitori – continua il Corriere Economia – che nell’uccellino azzurro credono poco: Ballmer ha acquisito il 4% delle azioni superando pure il pacchetto del fondatore ed attuale ceo Jack Dorsey (che detiene ‘solo’ il 3% della società che dirige).

La notizia arriva nell’ennesimo momento difficile di Twitter, inaugurato con il taglio dell’8% dei dipendenti annunciato dal ceo Dorsey, appena confermato alla testa del social. Le difficoltà partono dal bilancio, da sempre in rosso: le ultime trimestrali evidenziano un aumento dei ricavi (+74% tra il primo trimestre 2014 e lo stesso periodo nel 2015 per un totale di 436 milioni di dollari) ma il risultato è sempre negativo.