29 ottobre 2015 | 16:10

Arianna Huffington, parte dell’advisory board di L’Oréal Usa ‘Women in Digital’, il programma che premia l’empowerment femminile nel settore tecnologico

Di Francesca Del Vecchio – Nell’ambito del programma ‘Women in digital’, promosso da L’Oréal Usa, c’è posto per le donne impegnate nel mondo della tecnologia. Il premio – Next generation 2015 – voluto proprio dal gruppo di cosmesi, ha riunito l’eccellenza delle imprenditrici impegnate nel digital e le top manager nel settore tecnologico del panorama statunitense. Tra i nomi, il più noto al pubblico italiano è sicuramente quello di Arianna Huffington, presidente e direttore del gruppo Huffington Post Media.

Arianna Huffington

Arianna Huffington (foto Olycom)

L’advisory board del programma è composto anche da donne come  Joanne Bradford, chief operating officer di SoFi, Margit Wennmachers, Partner di Andreessen Horowitz, Ann Miura-Ko, co-socio fondatore di Floodgate e Karin Klein, partner di Bloomberg Beta.

Advisory Board L’Oreal Usa ‘Woman in Digital’

‘Women in Digital’ (WiD) – programma per sostenere e promuovere l’imprenditoria femminile nella tecnologia – ha annunciato i vincitori dell’edizione 2015. Negli ultimi quattro anni, è stata creata una rete di oltre 2.000 imprenditrici per guidare l’innovazione in L’Oréal Usa. Giunto alla sua quarta edizione, il Next Generation Award è stato consegnato a tre imprese femminili meritevoli di aver creato soluzioni di business innovative.

“Queste imprenditrici hanno il potenziale per rivoluzionare lo spazio digitale, guidare l’innovazione del marchio, e diventare la prossima generazione di leader nel settore. Siamo entusiasti di far parte del loro viaggio” ha detto Rachel Weiss, vp digital innovation and entrepreneurship di L’Oréal Usa e presidente di L’Oréal Usa ‘Women in Digital’.

Uno studio dell’Università di Babson ha dimostrato che le imprese femminili hanno un rendimento del 35% più elevato sugli investimenti. Proprio perchè L’Oréal riconosce questa discrepanza ha cercato di impegnarsi sul tema dell’empowerment femminile nel settore digitale. Le vincitrici del ‘Next Generation Award 2015′ hanno la possibilità di partecipare alla ‘L’Oréal USA’s Inspiration Day’, la conferenza interna all’azienda dedicata al marketing. A seguito delle presentazioni dal vivo, tutti i partecipanti voteranno per assegnare un imprenditore di riferimento garantito all’interno della società.

 

Quest’anno il premio, la cui proclamazione è avvenuta il giorno 27 ottobre 2015, è stato assegnato a Sian Morson, fondatrice e ceo di ‘Cast Beauty’, la prima app che utilizza i dati meteorologici per fornire consigli personalizzati in materia di cura della pelle e dei capelli; a Katherine Ryder, fondatrice e ceo di ‘Maven’ – piattaforma che consente alle pazienti di avere accesso ad una migliore informazione e migliori servizi in ambito sanitario.  ’Maven’ ha anche una rete di centinaia di donne operatori sanitari  che forniscono prescrizioni le visite mediche in video appuntamento;  Rachel Tipograph, fondatrice e ceo di ‘MikMak’, rete commerciale per Apple che utilizza brevi telepromozioni, chiamate minimercials, per mostrare prodotti innovativi – a prezzi al di sotto di $ 100 – tra accessori, beauty, gadget, gioielli, prodotti per la casa, utensili da cucina e altro ancora.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito lorealwomenindigital.com