Congelata la quota di Mosca in Euronews: la holding pubblica russa VGTRK non potrà vendere la sua quota pari al 7,5%

(askanews) La quota nelle rete televisiva europea Euronews di proprietà di un colosso media pubblico russo è stata congelata su richiesta degli azionisti del defunto gruppo petrolifero Yukos. Il 7,5% di Euronews in mano alla holding pubblica russa VGTRK è stata congelata su ordine della magistratura, ha detto a Ria Novosti il dirigente di VGTRK Pyotr Fedorov. VGTRK non può vendere la sua quota, ma “non intendevamo farlo” ha detto Fedorov, aggiungendo che il congelamento non ha impatti sull’attività di Euronews, che ha sede in Francia.

La corte arbitrale dell’Aia ha ordinato a Mosca di risarcire con 50 miliardi di dollari gli azionisti del fallito colosso petrolifero, sequestrato e smembrato dallo Stato russo dopo il drammatico arresto del suo numero uno Mikhail Khodorkovsky nel 2003. Mosca si rifiuta di eseguire la sentenza e in giugno vari asset russi in Francia e in Belgio, tra cui i conti bancari della sedi diplomatiche, sono stati congelati scatenando un contenzioso diplomatico. (askanews, 29 ottobre 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi