Più certezza per chi investe e risoluzione del problema delle interferenze con i Paesi confinanti. Il sottosegretario Giacomelli: oggi parte concretamente il percorso di riforma dell’emittenza locale

(MF-DJ) “Da oggi parte concretamente il percorso di riforma dell’emittenza locale. Non solo iniziamo a risolvere il problema delle interferenze con i Paesi confinanti per riportare l’Italia nella legittimità internazionale, ma siamo in grado di dare più certezze alla tv locali che intendono investire e crescere”. Così il sottosegretario alle Comunicazioni Antonello Giacomelli commenta la pubblicazione, sul sito del Mise, delle procedure per le domande che da oggi le tv locali potranno avanzare per le misure compensative previste per chi decidera’ di liberare volontariamente le frequenze interferenti. Le risorse a disposizione ammontano a 50.826.000 euro. Nelle prossime settimane seguira’ la pubblicazione dei bandi per le graduatorie degli operatori di rete e dei fornitori di contenuti.

Antonello Giacomelli, Sottosegretario di Stato del Ministero dello Sviluppo Economico con delega alle comunicazioni

Giacomelli ringrazia l’Agcom “che nell’ultimo consiglio ha dato la possibilita’ al Ministero di utilizzare maggiori risorse consentendo quindi di aumentare la capacita’ trasmissiva a disposizione delle emittenti locali”. (MF-DJ, 2 novembre 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi