E’ morta Adele Cambria, femminista, giornalista e scrittrice

A ottantaquattro anni e in seguito a una lunga e devastante malattia, è morta Adele Cambria, giornalista, scrittrice e figura storica del femminismo italiano. Calabrese di nascita, Adele Cambria – che partecipò in prima persona a grandi battaglie laiche come quella per la depenalizzazione dell’aborto e per l’introduzione del divorzio in Italia – si era laureata in Legge a Messina e aveva firmato per molte testate tra cui Il Mondo, Paese Sera, L’Espresso, L’Unità e – come molti altri intellettuali dell’epoca – si prestò a fare da direttore responsabile del quotidiano Lotta Continua per garantirne la sopravvivenza dal punto di vista legale. Era stata anche tra le animatrici di un teatro (La Maddalena) che a Roma fu simbolo della voce femminista degli anni Settanta. Molto legata a Pier Paolo Pasolini, Adele Cambria aveva anche partecipato ad alcuni suoi film.

Adele Cambria (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

È la stampa bellezza! Un un gruppo di ex giornalisti del Messaggero critici con Caltagirone raccontano il ‘loro’ quotidiano

Rai, ok del Cda a Foa presidente. La nomina ora passa dalla Vigilanza

MindShare si aggiudica la gara Ferrero, top spender da 130 milioni di euro