E’ morta Adele Cambria, femminista, giornalista e scrittrice

A ottantaquattro anni e in seguito a una lunga e devastante malattia, è morta Adele Cambria, giornalista, scrittrice e figura storica del femminismo italiano. Calabrese di nascita, Adele Cambria – che partecipò in prima persona a grandi battaglie laiche come quella per la depenalizzazione dell’aborto e per l’introduzione del divorzio in Italia – si era laureata in Legge a Messina e aveva firmato per molte testate tra cui Il Mondo, Paese Sera, L’Espresso, L’Unità e – come molti altri intellettuali dell’epoca – si prestò a fare da direttore responsabile del quotidiano Lotta Continua per garantirne la sopravvivenza dal punto di vista legale. Era stata anche tra le animatrici di un teatro (La Maddalena) che a Roma fu simbolo della voce femminista degli anni Settanta. Molto legata a Pier Paolo Pasolini, Adele Cambria aveva anche partecipato ad alcuni suoi film.

Adele Cambria (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Copyright Ue, Fnsi: lo stop un cedimento ai giganti del web. Grave l’atteggiamento del governo italiano

Marco Damilano riorganizza L’Espresso. Qualche uscita, molti nuovi incarichi

Fake news, per combatterle WhatsApp riduce il numero degli inoltri. Limite di 5 messaggi in tutto il mondo da oggi