Apple sfida YouTube e apre la sua piattaforma di musica in streaming ai video

Apple sfida direttamente YouTube e studia il modo per inserire i video nella sua Apple Music. Con l’obiettivo di aumentare le condivisioni di video realizzati dagli artisti presenti sulla sua piattaforma di musica in streaming, infatti la compagnia di Cupertino, come riporta l’agenzia Ansa riprendendo la notizia dal blog 9to5Mac, ha iniziato a testare una funzione per incorporare i filmati direttamente dal servizio, senza rimandare a piattaforme esterne, come YouTube appunto.

La nuova funzione ‘embed’ è apparsa nelle clip di alcuni artisti come Drake e solo a utenti di determinate località. Oltre a evitare il ricorso a piattaforme concorrenti, la nuova funzione facilita anche la fruizione dei contenuti su Apple Music. Gli utenti infatti potranno condividere i video sul web in modo semplice e veloce restando nella piattaforma.

Tim Cook, ceo di Apple

La compagnia sta cercando di spingere sempre più utilizzatori a sottoscrivere un abbonamento a Music. Il servizio, lanciato il 30 giugno scorso, secondo i dati forniti qualche settimana fa dal ceo Tim Cook, avrebbe superato i 15 milioni di utenti, di cui 6 milioni e mezzo a pagamento. Il rivale Spotify, lanciato nel 2008, ha invece 75 milioni di utenti di cui oltre 20 milioni a pagamento.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai, Usigrai scrive a Fico, Casellati e Vigilanza: con riproposizione di Foa per la presidenza attenzione a rischi illegittimità

M5S attacca Odg: non serve. Abolizione già sul tavolo del governo. Replica Fnsi: ritorsioni non fermeranno la stampa

Rai: il 26 settembre alle 13 audizione per Foa in Vigilanza. Alle 19.30 il voto della commissione