Mercato

09 novembre 2015 | 16:59

‘How to Spend it’ e Save the Children lanciano The Anniversary Artwork, una gara di solidarietà a favore del talento dei giovani

‘How to Spend it’, il magazine de ‘Il Sole 24 ore’, in occasione del suo primo compleanno ha deciso di sostenere Save the Children, l’organizzazione internazionale indipendente dedicata dal 1919 a salvare i bambini e tutelarne i diritti, e il progetto Illuminiamo il futuro con i suoi punti luce.

Un paese come l’Italia, che su bellezza e qualità della vita fonda la sua fortuna internazionale, ha uno dei tassi di dispersione scolastica più alti d’Europa (15%): un ragazzo su quattro è sotto il livello minimo di competenze in matematica e 1 su 5 non supera quello in lettura. I 13 punti luce che Save the Children ha aperto finora nelle aree più deprivate del paese, dove maggiore è il tasso di povertà educativa, sono centri in cui i bambini possono apprendere, sperimentare, sviluppare capacità, talenti e aspirazioni: l’obiettivo di The Anniversary Artwork Exhibition di ‘How to Spend It’ è quello di aiutare l’organizzazione ad aprirne il maggior numero possibile.

Come si legge in un comunicato stampa è nata una vera e propria gara di solidarietà fra le maggiori aziende del lusso italiane e internazionali. Ciascuna ha aderito all’iniziativa dedicando quello che più e meglio sa fare: tempo e lavoro, know-how e manifattura, realizzando un’opera originale e fatta a mano, in un solo esemplare. Gli artwork verranno presentati la sera del 10 novembre al Mudec, il nuovo Museo delle culture di Milano. Una mostra che propone il meglio delle capacità produttive e artigianali attraverso la realizzazione di vere opere d’arte collettive, ideate, realizzate e donate appositamente per essere battute in un’asta on line curata dalla piattaforma CharityStars e aperta a tutti per un mese, i cui proventi saranno interamente devoluti a Save the Children.

Anche Sandro Chia, artista toscano protagonista della copertina di novembre di ‘How to Spend It’, ha voluto sostenere l’Anniversary Artwork Exhibition del magazine del ‘Sole 24 Ore’ con un’opera realizzata appositamente, Il dono, che sarà oggetto di un’asta dedicata a cura di Christie’s.

Sandro Chia, artista toscano protagonista del numero di novembre di ‘How to Spend it’

“Ci sono progetti che nascono da uno slancio del cuore, ma poi, per prendere forma, hanno bisogno di persone, forze e lavoro, che gli diano concretezza. The Artwork Anniversary è un progetto reso possibile da un grande gruppo editoriale e dal sostegno di una struttura che, proprio mentre festeggia 150 anni di storia, ha scelto di celebrare, con un’operazione inedita e interamente charity, la sua ultima creatura nata, ‘How to Spend it’ e il suo primo compleanno. Il grande entusiasmo con cui i brand del lusso hanno aderito al progetto, creando un artwork unico, fatto a mano, che reinterpreta la copertina del magazine con tessuti, metalli preziosi, pietre, è stato un vero regalo di ottimismo e di forza. E’ la prova che il talento e le belle storie d’impresa possono davvero ‘illuminare il futuro’ dei giovani e dell’Italia. Se riusciremo con Save the Children e i punti luce a sostenere il talento di tanti bambini, il merito è di tutte quelle persone che hanno investito tempo, creatività, energia e tanto lavoro per accompagnarli e mandare un messaggio di speranza”, ha commentato Nicoletta Polla Mattiot, direttore di ‘How to Spend it’.

“L’iniziativa di ‘How to Spend It’ – ha rilevato Claudio Tesauro, presidente di Save the Children - è particolarmente significativa perché mette in relazione due mondi, quello del lusso e quello di tanti bambini per i quali è un lusso riuscire a fare cose normali, come coltivare un talento. Questo progetto crea un ponte, affinché alla generosità di alcune tra le aziende più rilevanti del panorama italiano e un artista internazionale, corrisponda la speranza di un futuro migliore per centinaia di ragazzi che potranno frequentare i nostri punti luce. Il tutto grazie all’idea innovativa di ‘How to Spend It’, che siamo lieti di avere al nostro fianco”.