13 novembre 2015 | 12:27

Il Manifesto lancia Global, una sezione di news e approfondimenti di respiro internazione, in lingua inglese

Una foto di Johnny Depp con tra le mani una copia del quotidiano apre il lungo post in cui ‘Il Manifesto’ annuncia sul suo sito il lancio di una sezione di news in inglese, il ‘Manifesto Global’, diventando di fatto, scrivono, il primo giornale italiano ad avere una sezione in lingua.I propositi che animano questa nuova sezione sono sempre gli stessi che caratterizzano lo spirito del giornale, di cui si ricostruisce a grandi linee la storia, dalla sua nascita, fino alla recente crisi economica, con la volontà, spiegano, di fornire ai lettori degli strumenti per riflettere questa volta però con un respiro internazionale, per capire cosa significa essere davvero “cittadini del mondo”.

Norma Rangeri, direttore del Manifesto (foto Olycom)

Norma Rangeri, direttore del Manifesto (foto Olycom)

La nuova sezione, disponibile gratuitamente on line all’indirizzo ilmanifesto.global e su Medium, proporrà traduzioni in inglese di articoli ripresi dal giornale e analisi dal mondo. E non solo. Da gennaio 2016, anticipa l’articolo, in arrivo una nuova piattaforma digitale, un sito web autonomo, con app specifiche per iOs, e web app per smartphone, tablet e pc. Incluse notizie originali e collaborazioni con editori e giornali internazionali. Saranno introdotte sottoscrizioni con diversi modelli di abbonamento. Un sito dunque, che sarà simile a quello italiano, ma meno costoso. Una differenza sarà la presenza di sponsorship e pubblicità, che comunque resterà limitata nel rispetto della tradizione del giornale.