17 novembre 2015 | 13:30

Nuovi cambiamenti nel mercato della musica in streaming: Pandora compra per 75 milioni di dollari Rdio, mentre Microsoft stacca la spina a Zune

Nel mercato della musica in streaming la competizione diventa sempre più spietata e i più ‘piccoli’ cominciano a vacillare. Il servizio Rdio, tra i primi protagonisti di settore insieme a Spotify, è stato acquistato dalla piattaforma di internet radio Pandora per 75 milioni di dollari. Pandora, attiva in Usa, Australia e Nuova Zelanda, ha annunciato che con l’acquisto di Rdio, che sta per dichiarare bancarotta, conta di ampliare la sua offerta musicale entro la fine del prossimo anno. Pandora, come spiega Ansa, ha precisato che l’acquisto riguarda asset chiave di Rdio, comprese tecnologie e proprietà intellettuali. Rdio, che è invece presente in 100 Paesi, Italia compresa, ha precisato sul suo blog che il suo servizio non sarà interrotto oggi, ma arriveranno aggiornamenti nelle prossime settimane. La mossa potrebbe aiutare Pandora a sfidare colossi dello streaming come Spotify e big come Apple che da poco con Music si è lanciata nel mercato.

Cambiamenti anche per Microsoft che, come riporta l’edizione online della Bbc, ha deciso di staccare definitivamente la spina a Zune, la piattaforma per download e streaming di musica lanciata con annessi lettori musicali per sfidare iPod e iTunes di Apple. I lettori uscirono di produzione già nel 2011, ora tocca al servizio musicale per download e streaming. Gli ultimi utenti saranno dirottati sulla piattaforma Groove lanciata a luglio sulle ceneri di Xbox Music.