17 novembre 2015 | 15:54

Slitta al 15 dicembre la sentenza sull’ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini per il caso della giornalista Tiziana Ferrario

(ANSA) Slitta al 15 dicembre prossimo la sentenza del processo in corso a Roma all’ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini, attuale senatore di Forza Italia, per il caso della giornalista Tiziana Ferrario che nel 2011 fu sollevata dalla conduzione del telegiornale.

Minzolini, accusato di abuso d’ufficio, deve rispondere di aver demansionato per circa un anno Ferrario a seguito dei sui rilievi sull’imparzialità del direttore a proposito delle notizie diffuse dopo la conclusione del processo Mills.

Il pm Sergio Colaiocco ha chiesto la condanna di Minzolini a quattro mesi di reclusione ritenendo che la rimozione della Ferrario sia stata la “conseguenza di una vendetta”, circostanza che, per il pm, configura per l’imputato il reato di abuso d’ufficio alla luce del ruolo di direttore di una testata del servizio pubblico ricoperto all’epoca dei fatti.

A determinare il rinvio della sentenza da parte dei giudici della quarta sezione del tribunale è stata una memoria depositata dai legali della Ferrario sulla quale i difensori di Minzolini hanno chiesto a loro volta di poter replicare.

Recentemente la Corte di Cassazione ha reso definitiva la condanna per peculato dell’ex direttore del Tg1 a due anni e mezzo di reclusione per aver utilizzato in maniera impropria la carta di credito che gli era stata fornita dall’azienda per le spese di rappresentanza. (ANSA)

Augusto Minzolini

Augusto Minzolini (foto:Olycom)