Gli Oxford Dictionaries scelgono come parola dell’anno un’emoticon

Gli Oxford Dictionaries hanno scelto la parola dell’anno e, per la prima volta nella loro breve storia, essa non è una parola: il termine scelto, infatti, non è ordinabile seguendo il classico ordine alfabetico. Questo perchè è stata scelta una non-parola, ovvero un’emoticon: la faccina che piange dal ridere (in inglese, face with tears of joy).

Come si legge su Linkiesta.it, c’è qualcosa che rende un po’ triste questa scelta. Nel 2015, infatti, iniziamo a vedere gli effetti del passare davanti a uno schermo luminoso la maggior parte del nostro tempo libero, quanto meno quello che usiamo per comunicare con gli altri, ed ecco spiegata la motivazione di questa particolare scelta.

L’emoticon della faccia che piange dal ridere

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Di Maio: su precariato ed equo compenso pronto al confronto con Ordine dei giornalisti

Conto alla rovescia per il debutto in Rete di First Tutorial curato da Federico Rendina

De Santis: rafforzerò Rai1 su informazione e cultura. Per promuoverle serve anche sacrificare punti di share e pubblicità