Recupero in Borsa per Rcs. L’ad Cioli al lavoro per il nuovo piano industriale da presentare entro il 22 dicembre

Recupero per le azioni di Rcs in Borsa nella seduta odierna, con un rimbalzo del 4,75% a 0,58 euro, dopo le perdite registrate nei giorni scorsi, in scia alle valutazioni degli analisti finanziari sui conti e l’indebitamento della società. Il management del gruppo editoriale prosegue intanto nel lavoro di revisione del nuovo piano industriale e nella finalizzazione della trattativa con le banche e,  seconto qualto riporta Ansa, il nuovo amministratore delegato Laura Cioli, il cui arrivo in azienda è stato salutato come una buona notizia dal mercato, starebbe guidando questa fase con determinazione.

Laura Cioli (foto Youtube)

Laura Cioli (foto Youtube)

La manager ha ereditato una situazione complessa, che si è ulteriormente deteriorata negli ultimi mesi e prima che prendesse le deleghe come amministratore delegato e direttore generale nel Cda di giovedì scorso, il 12 novembre.

L’impegno preso dall’a.d a presentare il nuovo piano industriale entro il 22 dicembre, viene comunque letto dagli addetti ai lavori come un segnale dell’accelerazione che vuole imprimere Cioli. Assieme ai risultati dei 9 mesi, Rcs ha annunciato anche di voler chiedere ai soci una nuova delega per un aumento di capitale da 200 milioni, che darà alla società la flessibilità necessaria alle esigenze del nuovo piano industriale su una finestra fino al giugno del 2017.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai, Usigrai scrive a Fico, Casellati e Vigilanza: con riproposizione di Foa per la presidenza attenzione a rischi illegittimità

M5S attacca Odg: non serve. Abolizione già sul tavolo del governo. Replica Fnsi: ritorsioni non fermeranno la stampa

Rai: il 26 settembre alle 13 audizione per Foa in Vigilanza. Alle 19.30 il voto della commissione