Legge di stabilità: stanziati 2,7 milioni di euro per l’attuazione dell’accordo tra Italia e Santa Sede su radio e tv

(ANSA) Ammontano a 2,7 milioni di euro all’anno le risorse stanziate dalla legge di stabilità per attuare l’accordo tra Italia e Santa Sede su radio e tv siglato nel 2010. E’ stato infatti approvato in Commissione Bilancio del Senato l’emendamento del governo presentato nei giorni scorsi. L’emendamento prevede anche la destinazione di circa 276 mila euro a decorrere dal 2016 ad un fondo per il riassetto dello Spettro Radio presso il Mise “per realizzare attività di studio, verifiche tecniche ed interventi in tema di attribuzione di frequenze aggiuntive a specifici servizi, propedeutiche alla liberazione del broadcasting della banda 700Mhz e per l’armonizzazione internazionale dello spettro. La copertura delle spese è assicurata con la riduzione del fondo speciale di parte corrente del Mise. (ANSA, 18 novembre 2015)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi