20 novembre 2015 | 18:19

Dall’interfaccia grafica semplice alla realtà virtuale. Windows compie 30 anni

Dall’interfaccia grafica semplice con finestre e icone alla scommessa del futuro sulla realtà virtuale e gli ologrammi. Windows, il sistema operativo di Microsoft, compie 30 anni. Era il 20 novembre 1985, quando venne lanciata la prima versione e a promuoverla, in uno spot in cui mimava un venditore di auto usate, c’era lo Steve Ballmer, poi divenuto ceo di Microsoft.

Il nome in codice di Windows 1.0 era ‘Interface Manager’. Solo in seguito, come riporta Ansa riassumendone la storia, fu sfruttato il termine ‘Windows’ che richiamava l’utilizzo di finestre, alla base del nuovo sistema. In realtà l’interfaccia grafica era già stata introdotta dai primi Macintosh di Apple. Windows 1.0 all’inizio non ebbe grande successo e dopo pochi mesi dal lancio venne rilasciata la versione 1.01.

Paul Allen e Bill Gates

La consacrazione arriva nel 1990 con Windows 3.0, che supera il primo milione di licenze vendute e 10 milioni di copie nei primi due anni. In 30 anni si sono succedute altre versioni di successo – come Windows 95 o XP – ma non sono mancati i flop – come Vista e Windows 8. Oggi il rilancio è affidato a Windows 10, disponibile dal 29 luglio di quest’anno e installato secondo gli ultimi dati su oltre 110 milioni di dispositivi nel mondo. Con il nuovo browser Edge sono state viste 650 miliardi di pagine, mentre l’assistente vocale Cortana ha risposto a un miliardo di domande. Con Windows 10 Microsoft ha voluto creare una piattaforma unica per i tutti i dispositivi, compresi i visori Hololens per la realtà virtuale.

- Leggi o scarica l’infografica con la storia di Windows (.pdf)