23 novembre 2015 | 17:46

Sostenibilità, sobrietà e solidarietà come strada per ridurre gli sprechi. I temi al centro dell’XI conferenza internazionale della Comunicazione Sociale organizzata da Pubblicità Progresso

Daniela Colombo – Sostenibilità, sobrietà e solidarietà. Queste le parole chiave che sono state al centro dell’XI edizione della Conferenza Internazionale della Comunicazione Sociale che si è tenuta oggi, lunedì 23 novembre, presso l’Università IULM di Milano. Ad aprire i lavori, Alberto Contri, presidente di Pubblicità Progresso, che, prendendo le mosse dall’Esposizione Universale appena conclusa, ha ribadito come sia necessario mantenere viva l’attenzione su temi quali gli sprechi, soprattutto in un’epoca come questa, segnata dalla crisi.

Il presidente di Pubblicità Prograsso Alberto Contri

E proprio la crisi, per riprendere le parole dei professori Mauro Ferraresi e Vincenzo Russo, docenti Iulm, avrebbe attivato uno “switch sociologico” portando le persone a guardare diversamente a queste tematiche, a cominciare dai meccanismi di acquisto e produzione, per finire all’attenzione riservata alle campagne di comunicazione sull’argomento, non più rivolte quindi solo a un pubblico di nicchia, e sviluppate guardando sempre più ai social e puntando sulla capacità di emozionare.

I lavori si sono articolati attraverso 3 dialoghi costruiti proprio attorno alle tre parole chiave, con lo scopo di spiegarne il significato in relazione al sociale.  Sul tema della sostenibilità, si sono confrontati Gianfranco Fabi di Radio24, e Stefano Cetti, direttore generale MM spa; su quello della sobrietà, dopo l’introduzione di Andrea Camollo di ActionAid che ha posto l’accento sui numeri dello spreco alimentare e ha parlato della campagna da loro lanciata nelle scuole per cominciare a sensibilizzare i più piccoli sul tema, hanno parlato Philip Webster, dell’Associazione Stampa Estera, e Giorgio Fiorentini, docente dell’Università Bocconi. Sul tema della solidarietà invece la testimonianza di Giovanna Cavazzoni, presidente onorario di Vidas, associazione che dal 1982 assiste a Milano i malati terminali, e le parole dell’editorialista di Avvenire Umberto Folena.

Nel corso della mattinata è stata anche proposta la visione di diverse campagne internazionali a tema sociale, con il commento di George Perlov (adjunct professor of marketing, Bard College MBA in Sustainability and Project Consultant for Creative for Good) e dello stesso Alberto Contri. Tutti questi video, ha sottolineato Contri, sono messi a disposizione nella mediateca di Pubblicità Progresso con perchè possano servire come fonte di ispriazione per tutte le agenzie italiane, per trovare nuove chiavi per diffondere questi messaggi sociali.

La Conferenza, patrocinata da Fondazione Cariplo, è stata anche il momento istituzionale di presentazione e premiazione degli elaborati vincitori dell’edizione 2015 del contest ‘On the Move’, concorso che ha visto la partecipazione di oltre 940 studenti da tutta Italia e dedicato quest’anno al tema della sostenibilità come scelta per cambiare i comportamenti quotidiani.

‘Sostenibilità. Sobrietà. Solidarietà’ saranno poi anche i tema della nuova campagna multimediale di Pubblicità Progresso di durata biennale che verrà realizzata gratuitamente dall’agenzia Key Adv – Acqua Group, dall’Istituto Ipsos e dal centro media InMediaTo.