Editoria

24 novembre 2015 | 18:20

I sindacati degli edicolanti incontrano Governo e Fieg per discutere sul tema dell’informatizzazione della rete di vendita

Si è tenuta, oggi, 24 novembre, una riunione presso il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria sul tema delle linee guida per l’informatizzazione della rete di vendita. Secondo quanto viene riportato in un comunicato stampa diffuso da Sinagi, Snag-Confcommercio e Usiagi-Ugl, su richiesta del Governo la Fieg presenterà una proposta di informatizzazione condivisa entro il 4 dicembre, mentre le Organizzazioni Sindacali Nazionali formuleranno le osservazioni in merito alla stessa. Sarà poi il Governo a predisporre una proposta ragionata che verrà discussa a partire dalla prossima riunione, fissata per il 22 dicembre.

Armando Abbiati, segretario Snag Confcommercio

Nel corso della riunione, continua la nota, si è confermato che il sistema di informatizzazione dovrà essere unico e finalizzato a tracciare su base nazionale le copie vendute, cercando di federare – per quanto possibile – gli attuali sistemi gestionali.

“Sono soddisfatto per il ruolo assunto dal Governo, che nel corso di questo incontro ha ribadito l’intenzione di ottenere un progetto di informatizzazione realmente condiviso”, ha dichiarato Armando Abbiati, presidente di Snag-Confcommercio. “Ciò al fine di trovare una soluzione che possa soddisfare tutto il settore, e che non comporti oneri per i rivenditori di giornali che quotidianamente si adoperano per fornire dati reali di vendita e di resa dei prodotti editoriali. Il Sindacato Nazionale Autonomo Giornalai, inoltre, accoglie con favore la volontà del Governo di aumentare il tetto massimo stabilito da dieci a tredici milioni di euro, per il credito di imposta del biennio 2016-2017″.

Le tre organizzazioni Sindacali hanno evidenziato che l’informatizzazione non possa che avvenire a costo ‘zero’ per i punti vendita i quali sono gravati dai maggiori oneri gestionali nell’attività di tracciatura delle copie e che l’informatizzazione debba essere volta a garantire ai punti vendita idonee forniture, e hanno concluso esprimendo apprezzamento per l’intervento del Governo, considerato essenziale “nel promuovere un’informatizzazione condivisa, finalizzata all’efficientamento della rete”.

- Leggi o scarica il comunicato stampa (.doc)