Mercato

25 novembre 2015 | 16:56

GroupM, Mediasoft ed Eurisko: rivoluzione nella pianificazione tv

di Emanuele Bruno – L’idea è quella di avvicinarsi alla precisione chirurgica dell’online. Il nuovo sistema si chiama Advanced Consumer Planning, ma GroupM, che ha sviluppato questo “rivoluzionario” tool in partnership con Eurisko e Mediasoft, conta si affermi con l’acronimo ACP. Promette efficienza e risparmi, una maniera del tutto nuova di individuare e raggiungere con precisione i segmenti anche minuti di pubblico televisivo. Wpp lo propone già da alcuni mesi e con successo ai clienti delle proprie agenzie. Il sistema – un misto di software e algoritmi sofisticati – incrocia il know how di GroupM, le profilazioni e indicazioni di Sinottica by Eurisko e gli strumenti di pianificazione media di Mediasoft (che ha siglato con Wpp un’esclusiva di tre anni). Usando ACP, come ha mostrato con alcune case historyes esemplificatrici Norina Buscone, vice president research di GroupM, si registra un incremento netto dell’efficienza delle campagne tv e si riduce di molto il rischio di dispersione. Da target media genericamente definiti dalle classiche variabili socio demografiche si passa ad un’indiduazione molto più selettiva, sostanzialmente in linea con il target di consumo individuato dal cliente come obiettivo di comunicazione. “E’ un vero salto in avanti, abbiamo scavato un solco tra il passato ed il presente, tra noi e i nostri competitor…” ha commentato il ceo di Mindshare, Roberto Binaghi, presente all’evento.