26 novembre 2015 | 19:11

Per Verdelli nel Cda Rai tutti d’accordo, tranne Diaconale. Ok anche per Luigi Coldagelli, capo delle relazioni con i media

Il cda della Rai ha votato quasi all’unanimità la nomina di Carlo Verdelli alla carica di responsabile editoriale dell’informazione di Viale Mazzini. Tutti d’accordo, tranne il consigliere Arturo Diaconale. Il consiglio ha dato l’ok anche alla nomina del capo delle relazioni con i media, Luigi Coldagelli, proveniente da incarico equivalente al Ministero della Giustizia. Giornalista, nato a Roma nel 1968, Coldagelli prende il posto di Fabrizio Casinelli, che ha chiesto di occuparsi di altro. Sarà invece l’avvocato Pierpaolo Cotone a guidare l’Ufficio Legale e Societario della Rai, mentre Franco Siddi è stato indicato come rappresentante della Rai nel Consiglio Direttivo di Confindustria Radio e Televisione.

Carlo verdelli (foto Olycom)

“Verdelli entrerà in Rai per assicurare un maggiore e più efficace coordinamento funzionale dell’area informativa dell’azienda, con l’obiettivo di rendere sinergico e funzionale l’utilizzo delle risorse tecnologiche e professionali garantendo nel contempo il livello qualitativo e di diversificazione dei contenuti informativi”, spiega una nota dell’azienda. ”A Verdelli, che riporterà gerarchicamente al Direttore Generale, risponderanno funzionalmente i Direttori delle Testate giornalistiche. Il Direttore Generale – continua la nota – ha illustrato le principali responsabilità e funzioni affidate al Direttore Editoriale per l’Offerta Informativa che, ferme restando le facoltà e le prerogative contrattualmente attribuite ai Direttori di Testata, avrà il coordinamento funzionale delle Testate giornalistiche e dell’offerta editoriale informativa, la supervisione delle proposte editoriali e la titolarità dei meccanismi approvativi dei prodotti giornalistici”. ”Verdelli avrà inoltre il raccordo con le Direzioni competenti per gli aspetti produttivi e realizzativi dell’offerta informativa (in particolare Produzione TV, Radio, New Media Platforms) e la gestione delle priorità editoriali, anche di tipo straordinario, dell’offerta informativa RAI nel suo complesso”, continua la nota. ”Il consiglio ha inoltre indicato il consigliere Franco Siddi come rappresentante della Rai nel Consiglio Direttivo di Confindustria Radio e Televisione. Nel corso della seduta il Consiglio ha inoltre approvato l’avvio dei lavori di adeguamento degli Studi Dear”.