27 novembre 2015 | 15:33

“Quell’articolo è completamente fasullo”. Il medico giapponese Fukushima spiega come è nata la notizia falsa sulla malattia del Papa

Daniela Colombo – “Quell’articolo è completamente fasullo. Avrebbero dovuto chiedere un parere prima di pubblicare e io avrei smentito”. A più di un mese dall’uscita della notizia sulla presunta malattia di Papa Francesco, riportata a ottobre da Quotidiano Nazionale, dice la sua il neurochirurgo Takanori Fukushima, che la stampa aveva indicato come lo specialista consulatato dal pontefice per un tumore al cervello. Parlando ai microfoni dell’Ansa, il medico giapponese si definisce ancora molto amareggiato per la vicenda che lo ha visto, suo malgrado, coinvolto.

“Non so niente riguardo ai retroscena, immagino probabilmente ci siano questioni politiche nel Vaticano o fra cardinali, ma posso assicurare che non è quello che è successo”. Il neochirurgo non riesce a darsi spiegazioni, ma abbozza all’Ansa, una spiegazione, parlando di un semplice e banale caso di omonimia: “mi è stato detto che in uno degli ospedali in cui ho operato c’era un paziente di 78 anni, con lo stesso nome Giorgio Mario Bergoglio: stesso nome, stessa età, un intervento per un piccolo meningioma. Credo sia l’origine dei rumor, totalmente sbagliati.

Takanori Fukushima e Papa Francesco in Piazza San Pietro (foto Olycom)

Fukushima torna anche a parlare delle sue visite in Vaticano, risalenti ad ottobre 2014 e a febbraio 2015, entrambe di natura “privata”, ribadisce. Sulla foto scattata a piazza San Pietro dice: “Volevo far vedere ai giapponesi che avevo incontrato il Papa. E siccome c’erano altre persone attorno a me, par questione di privacy le ho cancellate”. “E’ stato tutto un malinteso. Mi scuso”. In futuro comunque, il medico, spera di poter incontrare nuovamente il Papa per potergli raccontare il suo impegno per salvare quante più vite possibili.