03 dicembre 2015 | 14:42

L’ad di Fastweb Calcagno: stiamo valutando un eventuale ingresso nella newco di Enel per la banda ultralarga. E’ importante fa conoscere le possibilità che Internet offre

“Siamo ancora in fase di valutazione”. Così l’amministratore delegato di Fastweb, Alberto Calcagno, a margine del lancio a Milano del nuovo piano nazionale ‘Wow-Fi’, ha risposto alle domande in merito all’eventuale ingresso della compagnia nella newco lanciata da Enel per la banda ultralarga .

Alberto Calcagno, amministratore delegato di Fastweb (foto Olycom)

Secondo il manager il piano “ha una certa logica”, ribadendo che “ci saranno in futuro delle discussioni e dei colloqui con Enel come con gli altri. È un tema di business come tanti altri”. Stando alle parole di Calcagno, ripresa dall’agenzia Ansa, Fastweb non sarebbe interessata al progetto che parte da Metroweb e lega F2i, Fsi, Vodafone e e Wind non interessa Fastweb. “Per noi Metroweb è una società che ha fatto bene a milano ma non siamo interessati alle reti di città ma a progetti nazionali” ha precisato. “Da sempre lo sviluppo nazionale si fa con investimenti che danno coperture immediate e performanti. Non bisogna concentrarsi solo sui nomi ma sull’ ampiezza dei progetti industriali: i piani che cambieranno l’Italia sono solo quelli che coprono in breve l’intero territorio”.

“In ogni caso, ha concluso, “dal punto di vista infrastrutturale l’Italia sta recuperando il gap. Il Governo si sta focalizzando su un tema cruciale per il Paese. Bisogna fare però ancora tanto sulla ‘service adoption’ e il wifi farà tanto per far capire quanto Internet può aiutare la vita, ha dichiarato ancora il manager, secondo quanto si legge sull’agenzia Ansa, sottolineando come sia necessario “lavorare sulla coscienza delle possibilità che Internet offre”.