Protagonisti del mese

05 dicembre 2015 | 9:43

A caccia di giovani

La tivù delle serie, ma anche dei documentari di National Geographic Channel e delle partite dei campionati europei di calcio più importanti, vuole far goal anche in Rete. Fox International Channels Italia sta lanciando le nuove ambiziose versioni, ‘mobile responsive’, di due siti, il primo dedicato allo sport e il secondo ai seguaci  del brand televisivo più famoso al mondo. Ma sono in pista di lancio anche contenuti originali, novità sul fronte del branded content e poi tanti titoli di telefilm già rodati o inediti, destinati a rinforzare l’offerta dei vari canali tivù

Le novità più immediate chiamano in causa la Rete. Già dal 21 novembre Foxsport.it si è presentato in una versione aggiornata e potenziata e ha cominciato a proporre on line in esclusiva tutti gli highlight e i goal di Premier League, Liga e Bundesliga, le immagini dai palazzetti dell’Eurolega di basket e della Champions League di pallavolo e quindi il meglio dei rally e le sfide della Ufc (Ultimate Fighting Championship, la lega che raggruppa i combattimenti di alcune arti marziali miste), ma anche altri contenuti d’intrattenimento e di approfondimento sulle vicende e gli eroi di queste discipline. Dopo la prima settimana di dicembre, invece, sarà in Rete il nuovo portale Mundofox.it, e in questo caso l’ambizione è quella di creare una ‘digital destination’ ideale e definitiva, l’approdo virtuale preferito per tutti gli appassionati delle serie tivù, prodotto elettivo di Fox.
La mission? Consolidare la presa sulla propria platea di cultori ma coltivare pure il proprio pubblico di domani, le generazioni e i target che hanno nella fruizione web una componente importante del proprio mix di consumi media. Appare questa la filosofia del gruppo che a gennaio passerà sotto la guida di Kathryn Fink, rodata manager della galassia Murdoch (dal 2003 al 2011 è stata Head of programming di Sky) che succederà all’ad uscente (nuovo direttore di La7) Fabrizio Salini. A raccontare gli ultimi sviluppi strategici di casa Fox è un manager storico: il vice president Marketing & sales della società, Alessandro Militi. L’accelerazione su Internet, ma anche gli ascolti tivù, i nuovi lanci e l’andamento della raccolta pubblicitaria sono gli argomenti caldi del momento. Nel cuore di un autunno tivù di grandi cambiamenti, con la rivoluzione nel telecomando di Sky (dove Retequattro, Canale 5 e Italia 1 sono state sostituite nelle posizioni 104, 105 e 106 da Rai 4, Sky Uno e Fox) ed è lievitata la competitività dei canali 8 e 9 del digitale terrestre, con Mtv8 che è diventata una potente arma in chiaro di Sky e DeeJay Tv il ‘posto in prima fila’ del Gruppo Discovery Italia.

Prima - Come chiudete il 2015? Cosa vi aspettate dai prossimi mesi?
Alessandro Militi - Il nostro bilancio 2015 è decisamente soddisfacente. È stato il primo anno in cui si sono interamente dispiegati gli effetti del riposizionamento dei canali effettuato a novembre 2014 e chiuderemo con un saldo positivo dell’8% nella raccolta pubblicitaria, un risultato che ci colloca tra i pochi player all’attivo del comparto televisivo. In un contesto in cui il complesso degli investimenti dovrebbe fare registrare un lieve progresso, le stime sul mezzo tivù ipotizzano una contrazione dell’1,5%. Il 2016 dell’advertising sarà secondo noi migliore del 2015 e pensiamo possa esserlo per la maggior parte dei mezzi, nel quadro di una ripresa degli investimenti che dovrebbe essere più decisa e consolidata.

L’articolo  è sul mensile Prima Comunicazione n. 466 – Novembre 2015