Mercato

10 dicembre 2015 | 10:07

Fourstars lancia il master in International business in China per insegnare i segreti del primo mercato dell’e-commerce al mondo

Ammonta a oltre il 50% e si conferma in crescita la percentuale di giovani italiani assunti dopo la partecipazione ai master program in territorio Cinese. E’ il dato che emerge dalla fotografia di Fourstars, agenzia per il lavoro attiva in Italia dal 2000, accreditata dal ministero del Lavoro italiano e operante nel segmento stage, con un focus preciso sul mercato Cina grazie al progetto stage in Cina. A renderlo noto è un comunicato dell’agenzia.

“Sono le stesse aziende”, spiega Chiara Grosso presidente e ceo di Fourstars, “a richiederci profili e posizioni per le filiali cinesi in grado di conoscere gli strumenti e le dinamiche della mediazione per questo mercato in così forte espansione”. E così è nato il primo master in International business in China, il Mibc, realizzato in partnership con Università Lum School of Management e in collaborazione con il Nuovo istituto di business internazionale (Nibi) di Promos – Camera di commercio di Milano, con un modulo tutto dedicato ai temi, molto attuali, del digital marketing e dei social media, soprattutto se legati al mondo del fashion made in Italy e al mercato e-commerce.

“La Cina”, spiega Paolo Cacciato, docente del focus in Digital marketing per Nibi, “è il primo mercato al mondo per sviluppo e utilizzo di piattaforme social, nonché primo mercato e-commerce per volumi di operazioni e utenti, con numeri che arrivano nel 2015 a 700 milioni di users. In Cina se non sei on-line non esisti”.

Il master propone un percorso professionalizzante, oltre che formativo, che offre ai candidati la possibilità di avviare concretamente una carriera internazionale e di acquisire professionalità e competenza nell’ambito dei modelli di gestione aziendale asiatici, con specifico riferimento alla Cina.

La novità? L’inedita formula che coniuga una prima parte teorica di formazione in aula a Milano e una successiva fase pratica in azienda a Shanghai, di 3 o 6 mesi. Eventi e attività di networking contribuiranno inoltre ad arricchire ogni singola esperienza, anche grazie all’interazione e alla conoscenza di altri giovani professionisti internazionali.

Il master, in lingua inglese, è rivolto non solo a chi conosce la lingua cinese (la fase di internship prevede comunque un corso di cinese base o di potenziamento), ma a tutti coloro che vogliono essere in grado di coordinare staff cinesi all’interno di un’impresa italiana che vedrà nella risorsa formata una figura con skills specifiche sui mercati asiatici.

Il focus in digital marketing punta quindi alla formazione di consulenti o business developers in grado di pianificare strategie di marketing e campagne di comunicazione digitale in Cina, ancor più se si tratta di marchi fashion & luxury e del loro relativo posizionamento nell’ottica di uno sviluppo commerciale on-line.

Si va pertanto dalle tecniche di editing digitale in Cina, all’influenza dei social network cinesi, dal target del mercato on-line al ruolo dei web influencers cinesi, con esempi e case studies concrete in aula. E ancora quali sono gli strumenti social e digital più utilizzati, totalmente diversi dal comparto Google occidentale, il processo di informazione e distribuzione dei prodotti in un territorio vasto come la Cina e le dinamiche di adattamento di un marchio di lusso o di un prodotto europeo di alta gamma.

Ma non è tutto. Ci sono anche moduli in Managing in the ASIA Pacific, Cross-cultural management, International Business Law, Supply Chain Management & Logistics, Fashion, Luxury and Made in Italy, Professional Services for Internationalization in China e una seconda parte pratica in azienda a Shanghai, con un’immersione nella cultura e nel business cinese.

“FourStars”, spiega Chiara Grosso, “collabora con numerose aziende strutturate e di livello e con aziende italiane con filiali cinesi alla ricerca di candidati di alto profilo, ma i settori principali sono sicuramente Made in Italy, Import/Export, Fashion, Design, Food and Beverage e Consulenza Finanziaria. Tra le aree di inserimento maggiormente richieste ci sono proprio quelle del marketing e della comunicazione, con un focus sulle posizioni legate ai social media, sales, amministrazione e consulenza finanziaria. Per quanto concerne le dimensioni, le aziende sono equamente ripartite tra piccole-medie imprese e aziende strutturate di grandi dimensioni, scelte in base alle aspettative e i desideri del candidato”.