14 dicembre 2015 | 15:10

Sale la pressione degli investitori su Yahoo!. Sempre più sotto accusa le scelte dell’ad Mayer

Sale la pressione degli investitori di Yahoo!. Dopo l’annuncio di non procedere con la separazione da Alibaba, diversi fra azionisti e investitori si sono fatti sentire e inviato proposte su come procedere in assenza di progressi da parte dell’amministratore delegato, Marissa Mayer. 

Secondo quanto riferisce Ansa, riprendendo il Wall Street Journal, alcuni azionisti avrebbero chiesto un drastico taglio della forza lavoro del 70%, e in molti vorrebbero anche la testa della Mayer. Tra le altre proposte anche quella di trovare rapidamente un acquirente per le attività core o l’intera società.

Marissa Mayer, ceo di Yahoo! (foto Olycom)

Marissa Mayer, ceo di Yahoo! (foto Olycom)

L’hedge fund SpringOwl Asset Management propone di tagliare le spese per 2 miliardi di dollari l’anno riducendo la forza lavoro di 9.000 unita’ sugli 11.900 dipendenti attuali, eliminando alcuni benefit e cedendo il quartier generale.