15 dicembre 2015 | 18:35

Domani sul tavolo del Cda Rai c’è il budget 2016 e a seguire l’aggiornamento dei palinsesti primavera-estate

Domani, a quanto apprende l’Adnkronos, sul tavolo del Cda della Rai ci saranno l’aggiornamento dei palinsesti primavera-estate e, in primis, il budget 2016. Il bilancio di previsione dovrà essere, però, affrontato con un certo margine di incertezza ma qualche rassicurazione da parte del ministero dell’Economia intanto sembra essere arrivata.

Campo Dall'Orto (foto giovanimprenditori)

Campo Dall’Orto (foto giovanimprenditori)

Facciamo un passo indietro. La legge di stabilità, che fra le altre cose prevede il canone nella bolletta elettrica, è ancora in seconda lettura alla Camera e, stando a come è scritta ora la norma, le
famiglie cominceranno a versare in bolletta una quota del canone non a gennaio (mese in cui nel 2015 era fissato il pagamento del canone) ma a partire dalla bolletta di luglio. Non solo. Le compagnie di energia elettrica sono tenute a girare le somme destinate alla Rai solo a dicembre 2016, quindi, in sostanza 11 mesi dopo rispetto allo scorso anno. Di qui l’incertezza. Qualcosa, però, si è mosso.

La scorsa settimana, infatti, i consiglieri Rai riuniti in pre consiglio informale avrebbero saputo che il Tesoro si è impegnato a fornire un anticipo di cassa pari al gettito da canone dello scorso anno (circa 1,6 mld) cui far seguire poi eventuali conguagli. E’  lecito, quindi, immaginare che il budget 2016 sarà approvato domani contando sulla cifra incassata dal canone nel 2015, ma anche che non mancheranno riallineamenti in seguito.

Già domani, comunque, dovrebbero essere sul tavolo del  Cda varie simulazioni relative alle possibili modifiche che la norma sul canone potrebbe subire in corso d’esame. Infine, fra le voci di costo significative da tenere in considerazione il prossimo anno dovrebbero esserci gli europei di calcio a giugno 2016 e le olimpiadi ad agosto 2016.