16 dicembre 2015 | 16:19

Ieri sera La7 è stata la quarta rete nazionale nel prime time con il 6,31% di share. In autunno è andata particolarmente forte l’informazione: Floris (6,7%), ‘Otto e mezzo’ e TgLa7 delle 20 al 5,62%

Ieri, martedì 15 dicembre, miglior risultato stagionale per diMartedì che con il 6,75% di share batte Ballarò fermo al 5,86%. Il programma di Giovanni Floris supera quello di Rai3 anche nella fascia di sovrapposizione (h. 21:16/0:02), ottenendo il 6,64% di share con 1.483.982 telespettatori contro il 5,94% e 1.327.399 telespettatori. La puntata ha inoltre conquistato 6.544.118 contatti e picchi del 9,03% con 2.411.317 telespettatori. diMartedì chiude la stagione con una media del 5,31% di share, in crescita del +21% rispetto all’autunno 2014. 

Giovanni Floris

Giovanni Floris

I dati sono stati resi noti dal gruppo Cairo Communication, secondo cui  Otto e Mezzo di Lilli Gruber che ottiene il 5,62% di share con 1.526.625 telespettatori e un picco del 6,38%. Il Tg delle 20 condotto da Enrico Mentana ottiene il 5,62% di share con 1.380.157 telespettatori e un picco del 6,33%. Al mattino Coffee Break condotto da Andrea Pancani conquista il 5,94% di share con un picco del 7,28%, mentre L’aria che tira di Myrta Merlino raggiunge il 6,23% di share e un picco del 7,42%.
Su La7d, in serata, il quarto episodio di Grey’s Anatomy ottiene l’1,25% di share e un picco dell’1,81%.
Il Network La7 (La7 e La7d) realizza il 4,79% di share nella giornata (07.00-02.00) con 12.752.238 persone contattate nelle 24 ore (02.00-02.00) e il 6,81% di share in prime time (20.30-23.30). La sola La7 ottiene il 6,31% di share in prime time (20.30-23.30), superando Rai3, Italia1 e Rete4 che nella fascia corrispondente sono ferme rispettivamente al 5,77%, al 5,91% e al 4,33%.