18 dicembre 2015 | 16:43

La commissione pari opportunità dell’Fnsi sarà la ‘casa delle giornaliste’ nella difesa dei loro diritti a partire dalla parità retributiva e lotta alle molestie sul lavoro

Una task force tutta al femminile che aspira ad “essere punto di riferimento per la difesa dei diritti delle giornaliste, a partire dalle colleghe che si trovano in prima linea per affermare la libertà di informare, contro minacce e intimidazioni, sempre più diffuse, anche via web, e sempre più connotate da attacchi di tipo sessista. E, al tempo stesso, tenere accesi i riflettori sulle colleghe che, nel mondo, rischiano la vita e la galera per volere raccontare la verita’ dei fatti”.

Come riferisce Askanews, la commissione pari opportunità della Fnsi, nel tracciare le linee della sua iniziativa, “mette al primo punto il diritto al lavoro e alla parità di carriera e retributiva, e si impegna a fare emergere la realtà delle molestie sul lavoro, spesso vissute nel silenzio e nell’isolamento. La cpo vuole essere la ‘casa delle giornaliste’ e su questi temi avviera’ campagne di iniziativa nazionale”.

Ad affiancare la presidente Alessandra Mancuso, conclude Askanews, la commissione ha nominato come coordinatrice Antonella Benanzato e ha indicato le colleghe Rosa Amorevole, Mimma Caligaris, Cristina Liguori e Patrizia Pennella nel coordinamento.

Alessandra Mancuso (Foto: Twitter)