TLC

29 dicembre 2015 | 16:43

Nel terzo trimestre 2015 aumentato del 45% il traffico dati broadband mobile. I dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni di Agcom

Crescono gli accessi su base annua su broadband rete fissa. Aumenta il traffico dati su broadband mobile mentre diminuiscono gli sms inviati, ridottisi di circa un terzo su base annua. E’ quanto emerge dai dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni dell’Agcom, relativi al mese di settembre 2015.
Stando a quanto si legge nel report, disponibile dal 29 dicembre sul sito Agcom e ripreso dall’agenzia DowJones, le sim che effettuato traffico dati nel terzo trimestre dell’anno hanno superato il 50% della customer base complessiva, superando i 47 milioni, 13% su base annua. Continua la crescita del traffico dati, che registra un +45%.

Il presidente Agcom, Angelo Marcello Cardani (foto Olycom)

Sembra rallentare la flessione della customer base rispetto a quanto osservato negli ultimi trimestri (-0,1 milioni su base trimestrale e -1,7 milioni rispetto a settembre 2014). Su base annua le linee degli MNO diminuiscono di 1,8 milioni, mentre quelle degli MVNO risultano sostanzialmente stabili. Cresce pertanto il peso degli MVNO (ormai vicino all’8% delle linee attive complessive).

Telecom Italia si conferma leader di mercato con il 32,3% (+0,2 punti percentuali rispetto a settembre 2014), mentre al 26,5% scende Vodafone (-1% su base annua). Per quanto riguarda la banda larga, l’Agcom registra un crescita di 530.000 accessi (+110.000 vs giugno 2015). Si riducono gli accessi in tecnologia xDSL (-170 mila) e crescono (circa +690 mila) gli accessi con altre tecnologie, che sfiorano 1,9 milioni grazie in particolare alla crescita degli accessi FTTC-FTTH. Le linee broadband con una velocità superiore ai 10 Mbit/ sono quasi il 27% del totale.

I servizi NGA superano 1,2 milioni di accessi (+580 mila da inizio anno) grazie alla crescita, in particolare, degli accessi di Telecom Italia e di Fastweb. La quota di Telecom Italia è pari al 47,2%. La flessione (-1,5 p.p. vs settembre 2014) è rallentata dal buon andamento degli accessi in fibra. Di tale flessione si avvantaggiano soprattutto Fastweb (+0,5%) e gli operatori Fixed Wireless Access (FWA).

- Leggi o scarica il report (.pdf), disponibile sul sito Agcom.it