TLC

29 dicembre 2015 | 18:59

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

(MF-DJ) A seguito del completamento del processo di fusione per incorporazione di Aria Italia in Tiscali, i componenti del Cda e del Collegio Sindacale hanno rassegnato le dimissioni.

Il passo indietro degli organi, si legge in una nota, e’ stato motivato in ragione dell’ingresso di nuovi azionisti nella compagine sociale di Tiscali: amministratori e sindaci dimissionari hanno dunque ritenuto opportuno rimettere al nuovo azionariato della societa’ la decisione in ordine alla composizione degli organi sociali.

Inoltre, sempre nell’ottica di dare attuazione al nuovo assetto della societa’ post-fusione, il board ha inserito all’odg della prossima assemblea dei soci ulteriori punti.

In particolare, per quanto attiene la trattazione ordinaria, sara’ messa al vaglio degli azionisti la proposta di avviare un piano di Stock Option 2015-2019 avente a oggetto azioni ordinarie Tiscali riservato al Presidente, Renato Soru.

Renato Soru (foto Olycom)

La parte straordinaria e’ stata invece integrata con la proposta di delega al Cda di aumentare il capitale sociale a pagamento, in una o piu tranches, mediante emissione di massime 250.000.000 azioni ordinarie senza valore nominale, con esclusione del diritto di opzione, riservato a Rigensis Bank, titolare di un credito per 15 milioni di euro vantati nei confronti di Aria, il quale prevede un diritto di conversione in capo a Tiscali esercitabile nel 2018. Tale rafforzamento patrimoniale annullerebbe e sostituirebbe il precedente aumento delegato per massime 250.000.000 azioni ordinarie senza valore nominale, riservato a Bank Otkritie Financial Corporation (a cui poi e’ subentrata Rigensis Bank).

I soci dovranno poi esprimersi su un’ulteriore proposta di aumento di capitale a pagamento in via scindibile, mediante emissione di massime 295.241.904 azioni ordinarie senza valore nominale, al servizio di massime 295.241.904 opzioni valide per la sottoscrizione di azioni ordinarie della societa’ da riservare al Presidente, Renato Soru quale beneficiario del Piano di Stock Option 2015-2019.

Il cda ha delegato il Presidente a convocare l’assemblea dei soci per la nomina del nuovo board e del nuovo Collegio Sindacale e per i suddetti punti all’odg per martedi’ 16 febbraio 2016 alle ore 11h00. L’attuale cda e il Collegio dei sindaci resteranno, peraltro, in carica fino al loro rinnovo. (MF-DJ, 29 dicembre 2015)