Stato di agitazione e un pacchetto di sette giornate di sciopero per Adnkronos: interrotta senza motivo la trattativa sindacale in corso

Stato di agitazione e un pacchetto di 7 giornate di sciopero affidato al Comitato di redazione sono state le decisioni adottate a larghissima maggioranza – un solo contrario e due astenuti – dall’assemblea dei giornalisti dell’agenzia di stampa Adnkronos. La decisione – riferisce una nota dell’Associazione Stampa Romana, ripresa da Agi – e’ stata presa “per rispondere all’azione unilaterale intrapresa dai vertici aziendali il 30 dicembre, con la quale si e’ interrotta senza motivo la trattativa sindacale in corso con il Cdr e imposto una nuova, impraticabile organizzazione del lavoro e un nuovo regime retributivo per le giornate domenicali, ipotizzandolo anche per le giornate festive, con una inaccettabile forzatura delle norme contrattuali”. A partire da oggi i giornalisti dell’Adnkronos, oltre ad applicare lo sciopero delle firme, “si atterranno ad una scrupolosa osservanza del Contratto nazionale di lavoro giornalistico, con particolare riferimento ad orari, lavoro domenicale e festivo, straordinari, mansioni e indennita’.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Luciano Flussi in una lista di dirigenti in uscita dalla Rai. Al suo posto si parla di…

Torna sopra i 40 milioni il numero di italiani che leggono o sfogliano un giornale. Dati Audipress 2018/III

I giornalisti di Mondadori Periodici: “esorbitanti” 35 esuberi su 149. L’Assemblea: un editore non abdica così al suo ruolo