Il Wall Street Journal apre un profilo su Snapchat: è il primo giornale americano, il secondo dopo il britannico Daily Mail

Il Wall Street Journal è la diciannovesima realtà editoriale ad avere un proprio canale su Snapchat, l’innovativa piattaforma di messaggistica istantanea, dove messaggi, foto e video restano visualizzabili all’interno della propria rete di contatti per un breve periodo di tempo, pari a un certo numero di secondi.

Come riporta la pagina web della scuola di giornalismo di Harvard Nieman Lab, il Wsj è il primo giornale americano presente su Snapchat, che spopola soprattutto tra i giovani di età compresa tra i 18 e i 24 anni, e si tratta del secondo giornale presente su Snapchat, dopo il britannico Daily Mail.

Una miniredazione di 5 persone è stata destinata dal Wsj a curare i contenuti su Snapchat, che pubblicheranno 8 post al giorno. Lo ha spiegato al sito Recode Carla Zanoni, executive emerging media editor, audience development per il Wall Street Journal.

Carla Zanoni, executive emerging media editor, audience development per il Wall Street Journaln (Foto: Linkedin)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Gassmann stacca il GfVip. Report apre forte con la Juve poi cala. Sprofondo Porro

Google, via al nuovo round fondo Dni. Entro 3 dicembre progetti attenti alle opportunità di monetizzazione

Staino lascia Avvenire: non pensavo che il mio Jesus potesse essere preso così male