New media, Pubblicità

07 gennaio 2016 | 17:59

E’ Facebook la piattaforma prediletta dai brand per caricare video. Staccati Youtube, Twitch e Vimeo (INFOGRAFICA)

Che i video siano fondamentali per i brand è un dato ormai assodato, così come la centralità dei social network nella pianificazione delle campagne adv. Il dubbio si crea piuttosto su quale sia il canale più efficace per raggiungere il proprio pubblico.

In fatto di condivisione video, i principali player sono da una parte Facebook, il social di Zuckerberg che negli ultimi mesi del 2015 ha snocciolato numeri con tassi di crescita elevatissimi per quel che riguarda la visualizzazione e il caricamento di filmati, e dall’altra Youtube, la piattaforma di Google, che nei suoi 10 anni di storia di record ne ha stabiliti parecchi.

Ma stando ai risultati della ricerca pubblicata qualche settimana fa sul sito Quintly.com e ripresa da eMarketer su quale preferire tra i due canali, sembra che i brand abbiano ormai le idee chiare, optando nettamente per il primo. Lo studio, che si basa su un campione di circa 1 milione di post caricati sul social di Mark Zuckerberg tra luglio e novembre 2015, ha mostrato infatti come circa i due terzi dei video pubblicitari, pari al 65%, siano video Facebook native, mentre il 24% di essi rimanda a YouTube. Ancora più ristretto il numero di video caricati passando attraverso altre piattaforme, con il 10% dei post che rimandano a Twitch e solo l’1% a Vimeo.

Risultati che Quintly nella sua analisi mette in relazione con la scelta di Facebook di puntare su questo tipo di contenuti con un algoritmo che sposta in evidenza i post con video nella timeline degli utenti o con la funzione auto play, che fa partire la visualizzazione dei primi secondi di un filmato scorrendo la pagina, e che confermano, secondo eMarketer, quanto ribadito da un’altra prospettiva da uno studio pubblicato il giugno scorso da Locowise.com, secondo il quale la ricezione dei video native Facebook sia più alta rispetto a quella dei video caricati su Youtube, con percentuali rispettivamente pari al 13,2%e al 7,9%.

 

Brands Prefer Facebook Native Videos

Many brands prefer to upload their videos directly to Facebook, according to data from quintly. YouTube videos only make up roughly one-quarter of all videos posted by brands on the social network.

The research from quintly is based on a sample set of more than 1 million Facebook posts analyzed between July and November 2015, and represents activity among its clients. Almost two-thirds (65%) of brand video posts to Facebook were Facebook native. Some 24% of video posts to the social network were links to YouTube. Other video platforms like Twitch and Vevo made up a collective share of 10%, while just 1% of brand video posts to Facebook were links to Vimeo.

A separate June 2015 study from Locowise revealed that Facebook native video reach is higher than for YouTube videos posted to the site. Facebook native videos achieved 13.2% organic reach, while YouTube-sourced videos achieved 7.9%. That study found that among all of the videos that were posted, 96.4% were Facebook native. Only 3.5% were from YouTube.