Video

11 gennaio 2016 | 16:43

Golden Globe a Morricone. Tarantino: lui come Mozart, Beethoven e Schubert

La consegna degli ambiti Golden Globes 2016 si è svolta nella notte al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles. Protagonista “The Revenant” di Alejandro González Iñárritu che si è aggiudicato tre riconoscimenti (film, regia e attore protagonista) ma per l’Italia grande soddisfazione è arrivata con la vittoria di Ennio Morricone: la sua colonna sonora per “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino è stata considerata la migliore. The Revenant contro The Martian Nelle categorie principali trionfano due storie di eroi in lotta per la sopravvivenza in un ambiente ostile, “The Revenant – Redivivo” di Alejandro González Iñárritu e “Il sopravvissuto – The Martian” di Ridley Scott. I protagonisti di queste due storie avventurose, Leonardo Di Caprio e Matt Damon, sono i migliori attori dell’annata nel giudizio della stampa estera accreditata a Hollywood. Tra le attrici vincono Jennifer Lawrence nella categoria “comedy” per Joy di David O’Russell e la cantante imprestata al cinema Brie Larson nella categoria “drama” per “Room” di Lenny Abrahamson.   Tra i non protagonisti la miglior attrice è Kate Winslet per lo “Steve Jobs” di Danny Boyle, al quale va anche il Globo d’Oro per la miglior sceneggiatura. A sorpresa, tra gli attori non protagonisti vince il vecchio Sylvester Stallone in un ruolo da ex-pugile malinconico e malato, che svezza il cucciolo del suo antico avversario Apollo Creed. Il miglior cartone è il capolavoro Pixar “Inside Out”. Tra i film in lingua straniera vince il favorito ungherese “Il figlio di Saul” di Laszlo Nemes.   Clamorosa l’assenza dal palmarès per la love-story di Todd Haynes “Carol”, film giunto alla cerimonia finale con ben cinque nomination. Niente da fare anche per le due candidature raccolte da “Youth” di Paolo Sorrentino Il regista ritira il premio Si tratta del terzo Golden Globe per Ennio Morricone. L’87enne compositore della colonna sonora di “The Hateful Eight” non era presente alla cerimonia, che si è svolta al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles. A ritirare il premio è stato il suo regista Quentin Tarantino, rimasto peraltro a bocca asciutta per tutto il resto.”E’ una cosa fantastica: capite che ennio morricone e’ il mio compositore preferito? E non intendo un compositore qualunque, intendo uno come Mozart, come Beethoven, come Schubert”, ha detto Tarantino.   “Morricone non ha mai vinto un premio per uno dei film che ha fatto; ha vinto in Italia, ma mai qui in America e voglio ringraziarlo: a 87 anni ha realizzato una fantastica colonna sonora e finalmente vinto un premio prestigioso”, ha detto il regista. Tarantino ha poi concluso parlando in italiano, salutando e ringraziando anche la moglie di Morricone.  (Rainews24)

Get the Flash Player to see the wordTube Media Player.