12 gennaio 2016 | 14:33

Solidarietà dell’Ordine dei giornalisti ai colleghi delle agenzie Il Velino e Misna e del quotidiano di Basilicata. “Inderogabile un tavolo istituzionale tra Governo, Fieg e organismi di categoria”

Il Comitato Esecutivo del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti riunito a Roma il 12 gennaio 2016, esprime solidarietà ai colleghi delle agenzie “Il Velino” e “Misna” e del quotidiano di Basilicata che, per scelte editoriali unilaterali al di fuori del rispetto del CNLG e delle corrette relazioni sindacali, rischiano di perdere il posto di lavoro.

Enzo Iacopino

Enzo Iacopino, presidente dell’Ordine dei giornalisti

Il 2016 è cominciato all’insegna della prevaricazione da parte degli editori che, in dispregio delle più elementari regole, o hanno avviato nel migliore dei casi inusitate procedure di licenziamento o, addirittura, hanno comunicato la messa in liquidazione delle società travalicando anche i limiti temporali e di contenuto fissati dagli accordi tra le proprietà e gli organismi di categoria. Con atti di vera e propria ingerenza vengono persino disabilitati – come nel caso de “Il Quotidiano della Basilicata” – account e posta elettronica ed esautorati in modo forzoso i giornalisti dall’espletamento della loro funzione.
Il Comitato Esecutivo del Cnog ritiene inderogabile la convocazione di un tavolo istituzionale tra Governo, Fieg e organismi di categoria per affrontare una situazione che va oltre un’emergenza che si trascina da troppo tempo e rischia di trasformarsi in una insopportabile lesione del diritto dei cittadini ad avere una informazione libera e completa.