13 gennaio 2016 | 16:29

Nel 2015 cresce del 9% la share di Discovery Italia, che si conferma terzo editore su scala nazionale. I suoi 4 canali free tra i 20 più visti dal pubblico

Discovery Italia chiude il 2015 confermandosi terzo editore nazionale e registrando con il 6,4% di share e +9% rispetto al 2014 la più alta crescita fra tutti gli editori. Un dato positivo che, sottolinea una nota stampa diffusa oggi dal gruppo, sale all’8,4% sul target commerciale 25-54  di share, registrando un +12% rispetto all’anno precedente.

L’anno appena concluso ha visto il lancio del servizio Ott Dplay, la crescita delle produzioni originali, e il debutto neogeneralista con Deejay Tv, che insieme agli altri 3 canali del portfolio free (Real Time,Dmax e Giallo) risulta stabilmente inserito nella top 20 dei canali più visti in Italia.

Marinella Soldi (foto Olycom)

Tante anche le conferme, che, spiega la nota, partono da Real Time, ottavo canale nazionale e primo canale digitale in assoluto, particolarmente forte sul target donne 20-49 anni, con il 3,2% di share, e continuano con Dmax, primo canale digitale sugli uomini 20-49 anni con il 3,1% di share. Crescita per gli ascolti di Deejay Tv, rilevato da Auditel dallo scorso giugno, ormai stabile intorno all’1% di share. Giallo e Focus con lo 0,9% e lo 0,8% di share segnano i migliori risultati dal lancio, mentre K2 e Frisbee, i canali dedicati ai più piccoli, chiudono l’anno con una crescita a doppia cifra rispetto al 2014. I due canali raccolgono l’8,2% di share sui 4-14 (+15% vs 2014).

Sul fronte pay, Discovery Channel, in eslusiva su Sky, si conferma canale più visto dell’area 400 con l’1,5% di share sugli uomini 20-49 abbonati pay ed Eurosport, in onda su Sky e Mediaset Premium, con lo 0,6% di share sul pay, miglior risultato di sempre, in crescita del 36% rispetto al 2014.

E proprio lo sport, con la finale tutta italiana degli Us Open femminile di tennis tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci, andata in onda su Deejay Tv e in pay su Eurosport lo scorso 12 settembre, ha contribuito a far segnare il record di ascolti per il gruppo: 10% di share sul totale giorno e oltre 2 milioni di spettatori per lo storico match. Ottimi risultati anche per l’edizione 2015 del 6 Nations di rugby in onda su Dmax, 633mila spettatori e 4% di share per le partite della Nazionale italiana che sale al 9,3% sui maschi 20-49.

Sul fronte delle produzioni originali, nel 2015 registrate oltre 400 ore di contenuto, +40% rispetto al 2014, oltre a 4000 ore di premiere e 48 ore di branded content.

Conferme per i programmi storici, a cominciare terza edizione di ‘Bake Off Italia’ che si conferma il programma più visto di Real Time con una media di 1 mln di spettatori e il 4% di share, +10% rispetto al 2014 e una finale da oltre 1,7 milioni di spettatori e 6,2% di share. Successo anche per la prima edizione di ‘Junior Bake Off’, 937mila spettatori e 3,5% di share medio. ‘Amici daily’ si conferma il programma più visto del daytime e ha chiuso la 14esima edizione con oltre 518mila spettatori e 3,1% di share. ‘Unti e Bisunti’ di Chef Rubio su DMax ha superato i 500mila spettatori, 2% di share e +40% rispetto alla stagione precedente. 668mila spettatori e 3,5% di share per la sesta stagione di ‘Il Nostro Piccolo Grande Amore’.

Tra le novità ‘Alta Infedeltà’ ha registrato in access prime time su Real Time una media di oltre 413mila spettatori e l’1,6% di share. Sulla stessa rete ‘I colori dell’amore’ ha appassionato oltre 325mila spettatori con l’1,2% di share, mentre ‘Italiani Made in China’ ha registrato una media di 400mila spettatori e il 2,8% di share.
‘L’Isola di Adamo ed Eva’, su Deejay Tv, condotto da Vladimir Luxuria, ha totalizzato 597mila spettatori per la premiere; mentre ‘Tanto Vale’, prima volta di un game-show su Discovery, ha una media su Deejay Tv di 207mila spettatori e l’1% di share. 8,3 milioni di contatti cumulati (tv+web) per ‘Imagine’ di Roberto Saviano, il primo evento multipiattaforma del gruppo.

Infine, un riferimento anche a Dplay, il servizio Ott gratuito che consente di vedere su qualsiasi device e in qualsiasi momento i programmi del portfolio free. In poco più di 6 mesi, spiega la nota, ha raggiunto 6,6 milioni di utenti unici, 15,8 milioni di video visualizzati (con un tempo medio per singola visualizzazione superiore a 18 minuti) e oltre 309mila download per l’app disponibile su iOs e Android.