14 gennaio 2016 | 10:09

Il canone sarà dovuto una sola volta per ogni famiglia. La nota congiunta di Rai e Agenzia delle Entrate per spiegare le nuove normative

“Niente più bollettini postali nelle case degli italiani. Pagare il canone tv è adesso facile come accendere la luce”. Recita così una nota congiunta di Rai e Agenzia delle Entrate, diramata il 13 gennaio, nella quale si ricorda che dal 2016 il costo sarà incluso nella bolletta elettrica.

Niente più bollettini da pagare entro la fine di gennaio, correndo il rischio di incappare, in caso di dimenticanze, in sanzioni. Il canone verrà addebitato nella bolletta elettrica della casa di residenza a prescindere dalla persona a cui è intestata, spiega la nota, spiegando come sia dovuto una sola volta, “per ogni famiglia o per gruppo di persone residenti nella stessa casa”, mentre “per tutte le altre abitazioni non ci sarà inoltre alcun addebito”.

L’importo scende a 100 euro, e sarà distribuito in rate e comincerà ad essere integrato nella bolletta elettrica di luglio. “Per qualunque dubbio o chiarimento è sempre possibile consultare il sito Canone.rai.it“, mentre a partire dal 13 gennaio verranno trasmessi spot per illustrare le modalità della nuova normativa. Infine, conclude la nota, richiamandosi anche alle polemiche dei giorni scorsi, “la Rai sta inoltre lavorando per attivare nei prossimi giorni un numero verde gratuito con cui spiegare ai cittadini tutti i dubbi sul nuovo canone”.