14 gennaio 2016 | 11:49

Con la vendita del 25% di Veo in Spagna, Rcs aprirebbe le porte a Discovery per sfidare i leader del mercato locale, Mediaset España e Atresmedia. Gli scenari secondo il Sole 24 Ore

L’eventuale vendita di Veo Tv in Spagna da parte di Rcs potrebbe aprire le porte a Discovery per un secondo canale, forse tutto femminile, in terra iberica, dove è già presente con Discovery Max.

Secondo quanto ricostruito dal Sole 24 Ore, 13 Tv, il canale della Conferenza episcopale locale che gira sul multiplex Veo, controllato da Rcs insieme alle testate Mundo e Marca attraverso il gruppo editoriale Unidad Editorial, potrebbe lasciare il multiplex Rcs a marzo (risparmiando 2,38 milioni di euro di affitto), dopo aver ottenuto una propria frequenza in seguito alla ripartizione decisa dal governo.

E ad essere interessati a coprire il posto rimasto vuoto in Veo potrebbe essere proprio Discovery: sul multiplex di Rcs, infatti, gira già Discovery Max e, secondo il Sole, si potrebbe trovare un’intesa tra i due soggetti: Rcs, che avrebbe intenzione, come peraltro confermato dall’ad Cioli in un’intervista, a incassare 25 milioni dalla cessione del 25% di Veo; Discovery, che dopo essere divenuto il terzo broadcaster in Italia con il 6,4% di share dietro Rai e Mediaset, aspira a un ruolo di maggiore peso anche in Spagna per, chissà, provare a insediare i due operatori leader del mercato, Mediaset España (la cui rete di punta e Telecinco e che ha il 31% di share nel giorno medio) e Atresmedia Televisión (la cui rete di punta è, invece, Antena 3 e ha il 16% di share).