14 gennaio 2016 | 12:26

La testata ‘Tribuna Economica’ festeggia il suo 30mo compleanno

‘Tribuna Economica’, dando il via alle sue pubblicazioni nel gennaio del 1986, festeggia quest’anno il suo 30mo compleanno. L’impronta del settimanale, si legge su ETribuna.com, è orientata verso i paesi esteri grazie ai rapporti-paese preparati con la collaborazione delle ambasciate estere accreditate presso il Quirinale. Da allora, per 30 anni, sono stati raccontati i mutamenti dell’Italia e dei paesi europei ed extra europei sotto il profilo economico, scambio bilaterale e investimenti. Si è inoltre assistito alla trasformazione del ruolo delle ambasciate che, da sedi diplomatiche sono diventate punti di riferimento per investitori internazionali.

Nelle proprie pagine, ‘Tribuna Economica’ ha ospitato le interviste di decine e decine di ambasciatori e, negli anni, si è potuto assistere al cambio generazionale dei diplomatici che, da uomini del no comment sono diventati personaggi propositivi.

Senza dimenticare i momenti storici vissuti dal vivo quali il passaggio dalla Prima alla Seconda Repubblica e l’abbattimento del muro di Berlino con la caduta dei regimi comunisti, la creazione dell’Unione Europea, l’evolversi dei paesi pemergentip, di zone e percorsi della società industriale e istituzionale di qualsiasi parte del mondo.E, non da ultima, l’internazionalizzazione, il vocabolo più cool del momento.

In 30 anni ‘Tribuna Economica’ ha seguito le aziende italiane nei processi di apertura verso l’estero con testimonianze di amministratori delegati, presidenti e direttori generali, attraverso interviste e articoli che avremo modo di mostrare nelle raccolte che pubblicheremo insieme alle testimonianze delle aziende estere che hanno creduto nel mercato italiano e hanno investito.

Quella della testata è un’impresa editoriale ricca di storia raccontata prima, nero su bianco sulle proprie pagine e poi, anche in quelle digitali dell’online.

Una serie di iniziative accompagneranno le edizioni di ‘Tribuna Economica’, cartacea e online, per tutto il 2016.