La multinazionale britannica Schroders ha ridotto al 4,911% la sua partecipazione in Rcs

La britannica Schroders ha ridotto la sua partecipazione in Rcs al 4,911% lo scorso 12 gennaio, lo comunica la Consob. La quota, posseduta dal gruppo in gestione non discrezionale del risparmio, è suddivisa, come riporta l’agenzia di stampa Agi, tra Schroder investment management (3,04%) e Schroder investment management North America (1,871%). La società di risparmio gestito era salita al 5,088% di Rcs lo scorso 22 dicembre, all’indomani della presentazione del piano industriale del nuovo ad del gruppo editoriale Laura Cioli e nel momento in cui il prezzo del titolo in Borsa era vicino ai minimi storici.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Calcio in tv, a Napoli è boom dei decoder pirata con Dazn

Tragedia di Genova, dopo il duro colpo alla reputazione del gruppo, l’impegno di Autostrade ‎per la città

Dazn, primo accordo extra-televisivo: Serie A in streaming ai clienti Tim