15 gennaio 2016 | 17:00

Fallita la ‘edilazio 92′, la cooperativa editrice de Il Corriere Laziale

”Fallita la Edilazio 92, cooperativa editrice de Il Corriere Laziale. Il piccolo giornale sportivo romano, negli ultimi anni al centro dell’attenzione per aver incassato oltre dieci milioni di euro di finanziamenti pubblici erogati dal dipartimento per l’editoria, è da oggi ufficialmente nelle mani del curatore fallimentare, l’avvocato Fabio De Angelis”. Ne dà notizia una nota dell’Associazione Stampa Romana, ripresa dall’agenzia Ansa.

”La vicenda travagliata del giornale è iniziata nel 2012, quando a quattro giornalisti regolarmente assunti da Edilazio viene chiesto dalla proprietà di rinunciare al proprio contratto e ricominciare da un impiego partime”, incassando il diniego dei lavoratori, accompagnati nella loro battaglia dall’associazione Stampa Romana per oltre un anno. ”Nel frattempo Il Corriere Laziale e il suo direttore/editore Eraclito Corbi finiscono nel mirino dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio”, e ”sul tavolo del consiglio di disciplina dell’Ordine finiscono diverse testimonianze che porteranno poi lo stesso Ordine, in tutti i gradi di giudizio previsti, ad infliggere all’allora direttore responsabile e amministratore unico della cooperativa Eraclito Corbi la sospensione di dodici mesi dall’albo professionale. I quattro giornalisti licenziati sono stati costretti a richiedere che il Tribunale di Roma dichiarasse il fallimento della società, dopo aver ottenuto, con il patrocinio del legale della associazione stampa romana avv. Raffaele Nardoianni, una serie di pronunce – tutte disattese – che avevano disposto la condanna della stessa società al pagamento dei trattamenti di fine rapporto e della indennità di mancato preavviso. A questi giornalisti si sono aggiunti altri ex dipendenti che nel corso degli ultimi anni hanno lasciato Il Corriere Laziale arrivando anche, in alcuni casi, a oltre dodici mesi di mensilità non retribuite. Intanto la Edilazio già da mesi non edita più Il Corriere Laziale. Corbi, infatti, ha proseguito la propria attività editoriale con una nuova cooperativa e un altro giornale, Nuovo Corriere Laziale”.