Mercato

19 gennaio 2016 | 17:27

Grazie all’email marketing le librerie Giunti al Punto aumentano del 30% l’open rate dei messaggi

Aumenta del 30% l’open rate delle email della catena di librerie Giunti al Punto. A spiegarlo è Florida Farruku, general manager di MagNews in una nota.

“Attraverso l’invio di comunicazioni profilate e personalizzate e un’accurata gestione del database, grazie al calcolo dell’engagement degli utenti, l’azienda ha migliorato i tassi di apertura delle email, con un incremento del 30%, come per esempio nel caso dell’invio profilato sugli ebook”, commenta Farruku.

La catena di librerie Giunti al Punto, ricorda la nota, vanta oltre 180 punti vendita e fa parte della storica casa editrice fiorentina Giunti Editore, rappresentando una delle case study più interessanti per MagNews, azienda specializzata nella gestione e realizzazione di campagne di digital direct marketing multicanale.

Giunti al Punto, proprietaria anche del sito GiuntoalPunto.it, la libreria online nata nel 2014 dall’accordo con Amazon, prosegue la nota, nella seconda parte del 2015 ha scelto di affidarsi a MagNews con l’obiettivo di creare una vera e propria libreria multicanale integrando i servizi dei punti vendita – che recentemente sono anche diventati punto di ritiro Amazon – con quelli dell’ecommerce e della GiuntiCard al fine di promuovere le vendite sia nei negozi sia nello store online e di comunicare tutte le iniziative delle librerie del Gruppo a livello locale e nazionale.

L’ingrediente del successo di questa partnership, secondo MagNews, è da ricercare nella strategia attuata, che ha previsto la creazione di comunicazioni personalizzate e profilate sull’intero database di Giunti al Punto, che aumenta costantemente, con 5.000 acquisizioni alla settimana e può contare su 1 milione di utenti (di cui circa 700.000 attivi) tra i clienti finali delle librerie, sia fisiche che online, registrati al sito o possessori della carta fedeltà GiuntiCard.