25 gennaio 2016 | 10:48

Con l’ampliamento dell’Anteo, nel 2017 Milano avrà un palazzo dedicato al cinema

Con l’ampliamento di una delle sale storiche della città di Milano, il cinema Anteo, il capoluogo lombardo avrà un palazzo dedicato al cinema. Il progetto, che prevede un ampliamento di più di 5 mila metri quadrati, è stato illustrato lo scorso venerdì a Palazzo Marino.

Il nuovo Palazzo del Cinema, si legge su Corriere.it, ospiterà 10 sale (sono 4 quelle attuali), una sala cinema da 20 posti con servizio ristorante che sarà la prima in Italia, un caffè letterario, un sushi bar, due arene estive per il cinema all’aperto, oltre a degli spazi che ospiteranno incontri e laboratori dedicati al cinema, con percorsi didattici per le scuole. Il progetto prevede l’ampliamento dell’Anteo in alcuni spazi della scuola che si trova nello stesso palazzo, liberi da giugno per un trasferimento, e degli spogliatoi della polizia locale. La concessione degli spazi è regolata da un contratto della durata di 28 anni e il canone di locazione sarà di 180 mila euro per i primi tre anni e di 245 mila euro per i successivi. È di 4 milioni di euro la cifra dell’investimento per la riqualificazione che la società Anteo dovrà sostenere.

Il Comune di Milano “per l’Anteo ha studiato un progetto per rendere il canone d’affitto sostenibile per un’attività come quella del cinema – ha spiegato l’assessore al Demanio, Daniela Benelli – Non si tratta quindi di un canone commerciale semplice. Milano ama l’Anteo e la giunta pensa che questo luogo, che ormai è un’istituzione, sia importante per la città”.

I lavori per la realizzazione del Palazzo del Cinema partiranno a fine giugno e dovrebbero concludersi a settembre del 2017. Nel frattempo l’Anteo “non chiuderà – ha assicurato l’amministratore delegato della società, Lionello Cerri – Questo per noi è un sogno che si realizza e che coltiviamo da tempo”.