Chiusi gli account social dedicati ai Google Glass. Big G sempre più focalizzato sull’uso industriale del dispositivo

Un ritorno in una versione ‘commerciale’ dei Google Glass sembra ormai un’ipotesi che appartiene al passato. Secondo quanto riporta Ansa, Google ha da poco chiuso anche gli account ufficiali sui social network relativi ai Glass, dove venivano condivise esperienze e novità. Non c’è più traccia degli occhiali intelligenti su Twitter, Instagram e Facebook, mentre su Google Plus è apparso un post di congedo a tutti gli sviluppatori che li avevano provati con tanto di nuovi riferimenti per contattare il team di sviluppo. Come riportava il sito 9to5google già a dicembre, la compagnia sembra essersi ormai focalizzata sulla cosiddetta ‘Enterprise Edition’ del dispositivo, pensata per il mondo del lavoro, dove starebbero cominciando ad avere una maggiore adozione.

Larry Page

Larry Page, cofondatore di Google, con i Google glass (foto Olycom)

Dell’eventuale ‘successore’ dei Glass si occupa Project Aura, su cui le prime indiscrezioni sono circolate lo scorso autunno. Il team – guidato da Tony Fadell e Ivy Ross – sarebbe al lavoro non solo sui Glass Enterprise Edition ma anche su altri due dispositivi indossabili, sul capo, senza ‘schermo’ e con funzioni audio particolari.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Al forum di Wpp Italia e TEH Ambrosetti tutto sui Millennials, la generazione che sta cambiando la società e la pubblicità

Malagò ancora contro il Governo: con quattro righe è stato ucciso il Coni

Il Wall Street Journal vara una task force contro fake news e video artefatti