Manager

27 gennaio 2016 | 16:33

Federica Fasoli, direttore risorse umane di Siemens Italia

Federica Fasoli è stata nominata il 27 gennaio 2016 direttore delle risorse umane di Siemens Italia.

Nata nel 1971 a Isola della Scala (VR), Federica Fasoli vanta un’esperienza all’interno di aziende multinazionali in vari settori, tessile, cementi, Ict e farmaceutico.

Laureata in Filosofia presso l’Università Statale di Milano, consegue un Master in Risorse Umane e Organizzazione presso l’Istituto Studi Direzionali – Stresa (Istud), specializzandosi successivamente sui temi della gestione del capitale umano presso alcune delle principali business school, tra cui Standford University, oltre a conseguire la certificazione come Master Coach, per supportare manager ed executive nel confrontarsi con sfide crescenti, sia di mercato che organizzative.

Federica Fasoli

Dopo i primi incarichi che, tra il 1998 e il 2001, la portano a lavorare nell’area risorse umane di Novaceta, Cap Gemini Ernst & Young e Holderbank Group, Fasoli approda nel marzo 2001 in Roche spa dove si occupa di sviluppo, di analisi delle competenze, performance management e compensation. Dopo un’esperienza a Basilea presso la casa madre Hoffmann – La Roche, finalizzata all’armonizzazione globale di processi hr, rientra in Italia dove rimane fino al 2008, assumendo la responsabilità delle risorse umane del sito produttivo Roche di Segrate, centro di eccellenza globale per la produzione galenica.

Nel 2009 è la volta di Celgene Corporation Biotech americana start up in Europa, specializzata in farmaci orfani e malattie rare, dove Fasoli ricopre la carica di direttore risorse umane con responsabilità per l’Italia e il sud Europa. Qui contribuisce alla costruzione nei diversi mercati delle realtà organizzative, Siemens AGCommunications and Government AffairsHead: Stephan Heimbach favorendo il successo di Celgene nei vari paesi. Vi rimane fino al suo arrivo in Siemens.