Apple pensa a contenuti a pagamento sull’app News

Apple sarebbe al lavoro per rendere disponibili contenuti a pagamento attraverso la sua app News. Lanciata a settembre scorso in accordo con 100 editori di tutto il mondo, l’applicazione al momento conta 40 milioni di lettori. E’ disponibile solo in Usa, Gran Bretagna e Australia. La mossa, secondo quanto riporta Ansa riprendendo le anticipazioni circolate su alcuni media internazionali, sarebbe un aiuto alle testate come il Wall Street Journal e il New York Times, che hanno da tempo adottato il ‘paywall’ e che così  potrebbero offrire più contenuti e anche gestire direttamente i sottoscrittori.

Tim Cook, ceo di Apple, all’inaugurazione dell’anno accademico alla Bocconi (foto Olycom)

L’obiettivo di Apple potrebbe essere invece, oltre ai guadagni, quello di distinguersi dalle offerte di altri big della tecnologia in tema di editoria. A cominciare dagli Instant Articles di Facebook, passando per Amp di Google, che permette di caricare più più velocemente contenuti sui dispositivi mobili. Senza dimenticare il lancio da parte di Microsoft di News Pro, un aggregatore di notizie simile a Flipboard.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Identità, territorio, scoperta: è L’Italia del gusto, il numero speciale di Bell’Italia

Mattarella: indispensabile sostegno pubblico all’editoria italiana all’estero

Philip Morris, è polemica sulla campagna “Hold My Light”. L’azienda: meglio il tabacco riscaldato delle bionde